Quando lo gnocco fritto batte il terremoto

Sabato 1 settembre il Comune e le associazioni organizzano una cena alla palestra dell'area feste con prodotti provenienti da San Possidonio (Modena), paese cui andrà il ricavato della festa

Pochi mesi fa il terremoto ha scosso l’Emilia e il Mantovano lasciando dietro di sé morti, danni e paura. Tra i tanti comuni colpiti anche San Possidonio, meno di 4000 anime nella pianura modenese, che da allora ha intrapreso un percorso per rialzarsi e tornare a vivere come prima del sisma. Il programma escogitato dall’amministrazione si chiama "Ricominciamo da qui" e ha trovato sostegno anche nel Varesotto grazie all’interessamento del Comune di Gemonio che sabato prossimo – 1 settembre - ha organizzato una cena alla palestra dell’area feste (visto il maltempo), dalle 19, a base di gnocco fritto e salumi.
A dare una mano ai volontari delle associazioni gemoniesi nel preparare i piatti ci saranno anche alcuni cittadini di San Possidonio che porteranno con sè i prodotti della propria terra, da gustare sotto le stelle.
«Dopo il terremoto abbiamo cercato un Comune da sostenere – spiega il primo cittadino di Gemonio, Fabio Felli - un paese simile al nostro per dimensioni, cui poter dare un aiuto concreto. Lo abbiamo individuato in San Possidonio con cui è nata subito una bella collaborazione. Settimana scorsa, insieme a tre consiglieri e ai rappresentanti del nostro Gruppo Alpini e della Pro Gemonio, sono stato ospite della loro festa; sabato 1 settembre replicheremo da noi e devolveremo il ricavato della serata ai progetti di ricostruzione».
Teatro della festa – oltre alla cena sono previste la musica dal vivo, la proiezione delle immagini dei danni causati dal terremoto e il lancio della lanterne – sarà come detto Piazza Vittoria, che ha già ospitato eventi simili (foto di L. Distaso) come la risottata e la pizza sotto le stelle. In caso di maltempo l’appuntamento sarà comunque realizzato, all’interno della palestra comunale di via Curti. Non è prevista la prenotazione: a disposizione dei gemoniesi ci sono circa 400 posti a sedere, con le cucine che inizieranno a sfornare il croccante e gustoso gnocco fritto a partire dalle 19.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.