Rapinò una donna in un garage, denunciato

L'uomo si era reso responsabile di una rapina ai danni di una donna di Borsano. I Carabinieri di Busto sono risaliti a lui e hanno trovato in casa la borsa e il cellulare della donna. Denunciata anche la madre per 4 fucili

Aveva aggredito una donna di Borsano mentre rientrava a casa dopo aver parcheggiato l’auto nei box sotterranei del palazzo. Con il favore della notte aveva atteso la vittima scendere dall’auto e avviarsi verso l’uscita quando all’improvviso si è avventato su di lei e le ha rubato la borsa. Il fatto era accaduto la notte tra l’8 e il 9 giugno e ieri i Carabinieri della compagnia di Busto Arsizio sono riusciti a risalire al responsabile di quella inquietante rapina. Si tratta di un sudamericano del 1983 con diversi precedenti per furto il quale, dopo la prima perquisizione nella sua abitazione dove i militari hanno trovato la borsetta e il cellulare della vittima, ha ammesso quanto gli veniva addebitato. L’uomo è stato denunciato insieme alla madre, per lei invece l’accusa è di possesso di armi da fuoco non dichiarate. In cantina, infatti, i carabinieri hanno trovato 4 fucili di inizio ‘900 appartenuti al marito italiano, morto da qualche anno.

Tutte le notizie su Borsano

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.