Riempie l’atrio della stazione con la polvere degli estintori, denunciato

Una volta fermato dagli agenti, il 30enne li ha postrofati con frasi offensive e ingiuriose. Denunciato anche per oltraggio a Pubblico Ufficiale

Una nuvola di polvere bianca che si alzava nel piazzale delle Ferrovie dello Stato a Varese. E’ questa la scena che nella sera di giovedì si sono trovati davanti gli agenti di una Volante della polizia locale. 
La porta d’accesso all’atrio della stazione aveva infatti un vetro infranto e, all’interno, sul pavimento, c’era un ampio strato di polvere bianca fuoriuscita da due estintori che erano stati estratti dalle apposite cassette di custodia.
Gli agenti hanno notato subito nelle vicinanze un giovane. Appena si sono avvicinati per identificarlo, sono stati apostrofati con frasi offensive e ingiuriose.
Gli operatori sono stati raggiunti poco dopo da un dipendente delle FS che ha riferito di avere visto il ragazzo identificato poco prima colpire con calci e pugni le porte, le finestre e la cabina fotografica dell’atrio, per poi prelevare i due estintori dopo aver rotto le cassette di custodia.
Il giovane, un trentenne residente ad Azzate, è stato condotto in Questura per ulteriori accertamenti ed anche in ufficio ha continuato ad inveire contro gli agenti.
Al termine delle attività il trentenne, con numerosi precedenti di polizia, è stato denunciato per danneggiamento aggravato e oltraggio a Pubblico Ufficiale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.