Rubano la cassa in una macelleria, denunciati

Raffica di controlli dei carabinieri nella zona di Busto Arsizio, con attenzione soprattutto ai locali pubblici

Nei giorni scorsi i militari della Compagnia Carabinieri di Busto Arsizio hanno intensificato i servizi di prevenzione impiegando una cinquantina di militari specificamente dedicati, nel corso di servizio coordinato disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Varese.
La massima attenzione è stata posta nel controllo degli esercizi pubblici e dei loro avventori, proprio perché nel periodo estivo la convivenza tra i locali che rimangono aperti fino a tarda sera e le vicine abitazione può creare grave disagio ai residenti. Le attività di controllo hanno impegnato i militari nell’accertare la regolarità delle licenze di cui devono essere dotati i locali, in particolare per la somministrazione di bevande alcoliche e cibi; inoltre, sono stati attuati una serie di controlli lungo le strade di accesso ai locali e decine di persone sono state sottoposte a controlli con alcol-test.
Successivamente, l’attenzione è stata posta nel controllo dei soggetti sottoposti a misure alternative al carcere, ad esempio persone sottoposte ad arresti o detenzione domiciliare.
Nel complesso, l’impegno dei militari ha portato alla denuncia di quattro persone: di cui due per furto avvenuto all’interno di una macelleria di Castellanza, dove due italiani, trentenni, entrambi pregiudicati, avevano sottratto dal registratore di cassa circa 150 euro; altre due persone, italiane, 40enni, sono state denunciate per guida in stato di ebbrezza alcoolica, di cui una è stata denunciata anche perché trovata alla guida del proprio ciclomotore priva di assicurazione e di patente di guida
Nel corso dei controlli quattro cittadini italiani, tre uomini e una donna, dai venti ai trent’anni, sono stati segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo quali assuntori di stupefacenti, in quanto trovati con minime dosi di droga, hashish e marijuana, per complessivi sette grammi.
Complessivamente sono state circa 250 le persone identificate e duecento i mezzi controllati, una quindicina le contravvenzioni elevate per violazioni al Codice della Strada.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.