Rubinetti all’asciutto: “Risolvere i problemi tecnici è una priorità”

Sulle cause della scarsità idrica che aveva colpito alcuni quartieri del comune interviene anche il consigliere comunale di Insieme Per Sesto Carabelli

«La lettura "tecnica" dei problemi relativi all’approvvigionamento dell’acqua a Sesto ci consente di affermare che le soluzioni, sia per i cittadini di via Motte che per quelli di Cocquo, da mettere in campo ci sono: ma sono interventi strutturali e quindi non immediati». Il consigliere di Insieme Per Sesto, Claudio Carabelli, precisa la posizione del gruppo di minoranza dopo l’intervento di Amsc e del sindaco Marco Colombo sui problemi di carenza idrica in alcuni quartieri del comune di Sesto.
«Con questo voglio dire che gli amministratori attuali non devono fare gli struzzi: augurarsi cioè che con le prime piogge autunnali e il minor consumo di acqua il problema si risolva da solo. Puntualmente riesploderebbe agli inizi della prossima estate».
Ma la questione, precisa Carabelli, non è solo tecnica ma è anche politica: «Il Sindaco e l’assessore competente devono per prima cosa mettersi d’accordo e dire cose univoche. Bertona scarica tutte le colpe sull’Amsc o sui cittadini spreconi, il sindaco offre un quadro opposto, fatto di collaborazione e ammette di aver ereditato un contratto che definisce "ottimo per il mio Comune". Solo che non può sedersi su un contratto di otto anni fa, menttre gli scenari sono cambiati. La giunta deve mettere il servizio idrico tra le proprie priorità e valutare quali rapporti costruttivi intrattenere con AMSC nell’interesse dei sestesi e non del proprio scorcio di mandato amministrativo. Da questa responsabilità non può sfuggure».

Tutti gli articoli su Sesto Calende

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.