Tribunali, il consiglio dei ministri conferma i tagli

Chiuderanno le sedi staccate di Saronno, Gallarate, Legnano e Rho. Busto si prepara a diventare il secondo tribunale della Lombardia

Il consiglio dei ministri ha dato il via libera definitivo al decreto legislativo che taglia le 220 sedi distaccate dei tribunali sparsi su tutto il territorio. Sembra confermata, dunque, l’ipotesi del supertribunale di Busto Arsizio con l’accorpamento delle sedi distaccate di Gallarate, Saronno e, in aggiunta, Legnano e Rho. Il provvedimento uscito dall’ultimo consiglio dei ministri salva solo alcune sedi tribunalizie in territori dove vi è una forte presenza delle organizzazioni mafiose. Non sono valsi a nulla, dunque, i tentativi da parte di deputati e senatori di modificare il piano annunciato dal ministro Paola Severino. Ora si aprirà una finestra di 18 mesi, tempo entro il quale gli uffici dovranno organizzarsi per portare a regime la riforma.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.