Tribunali, la commissione del Senato “salva” Legnano, Rho e Gallarate

Secondo lo schema approvato dalla commissione giustizia Legnano non chiuderà ma passerà sotto Busto Arsizio mentre Rho rimarrà nell'orbita di Milano. Salvo, secondo i senatori, anche quello di Gallarate

 La Commissione Giustizia del Senato, grazie al voto favorevole della Lega Nord, ha votato e approvato lo schema di revisione degli uffici giudiziari varato dal Ministro della Giustizia Severino.
Il parere sulla riorganizzazione dei giudici di pace è stato votato all’unanimità, mentre quello sul taglio di 37 tribunali ordinari e 220 sedi distaccate ha visto l’astensione del Pd. Questa la geografia giudiziaria del Nord stabilita dalla Commissione.

Verrà mantenuto, in ragione del tasso di impatto della criminalità organizzata calabrese, nonché della specificità territoriale del bacino di utenza, il tribunale di Vigevano. Al tribunale di Pavia è accorpato il tribunale di Voghera. Inoltre, in considerazione della specificità territoriale del bacino di utenza e dell’incidenza eccessiva sui costi dell’amministrazione della giustizia che deriverebbero dalla loro soppressione, la Commissione ha stabilito che siano mantenuti i seguenti tribunali: Bassano del Grappa (accorpa la sezione distaccata di Cittadella); Pinerolo, che accorpa le sezioni distaccate di Moncalieri e Susa; Chiavari (cui va ampliata la competenza territoriale fino a Genova); Crema (accorpa la sezione distaccata di Treviglio); Sanremo, che ingloba la sezione distaccata di Ventimiglia.

Si pone in Piemonte il caso della provincia di Cuneo, nella quale si trova anche il tribunale di Mondovì.. Poichè si tratta di provincia caratterizzata da un tessuto produttivo di rilievo internazionale e nazionale con oltre 80 mila grandi, piccole e medie imprese e non appare condivisibile il decreto governativo che in modo del tutto contraddittorio ed illogico prevede la soppressione di tutti e tre i tribunali subprovinciali (Alba, Mondovì e Saluzzo).

Infine la Commissione ha stabilito che siano apportate le seguenti correzioni: che la sezione distaccata di Casale Monferrato sia scorporata dal circondario del tribunale di Alessandria per essere accorpata al tribunale di Vercelli e che la sezione distaccata di Chivasso sia mantenuta nel circondario del tribunale di Torino. Per quanto concerne il tribunale di Lodi è disposto l’accorpamento dei comuni di San Donato Milanese, Peschiera Borromeo e Pantigliati, in luogo della sezione di Cassano d’Adda, i cui comuni sono collegati a Milano con autostrada, treno e metropolitana. Infine la sezione distaccata di Palmanova deve essere mantenuta nel circondario del Tribunale di Udine e non accorpata al Tribunale di Gorizia per ragioni di natura logistica e funzionale. Per quanto riguarda le sezioni distaccate saranno mantenute Albenga, Desio, Legnano (sezione di Busto Arsizio), Gallarate, Legnago, Moncalieri, Rho, San Donà di Piave, Schio, Cesena, Treviglio (sezione distaccata di Crema), Imola e Chioggia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.