Tromba d’aria nel sud provincia, piante cadute e allagamenti

Colpite Busto Arsizio, Gallarate e la Valle Olona. Decine gli interventi dei vigili del fuoco per tagliare alberi finiti su case e strade

nubifragio fotoUn vero e proprio nubifragio si è abbattuto attorno alle 16 del 6 agosto sul sud della provincia al confine col Milanese.
Quello che nel resto del Varesotto è stato un normale acquazzone, nella zona tra Busto Arsizio, Gallarate e Malpensa si è trasformato in un potente nubifragio con forte vento.
Risultato: allagamenti e alberi caduti, tetti scoperchiati e sottopassi pieni d’acqua. Al momento sono decine gli interventi in corso, tra cui anche il taglio di una sequoia a Busto Arsizio e, sempre in città, interventi per tetti scoperchiati, tra cui quello del PalaYamamay in  viale Gabardi. Altri tetti danneggiati sono segnalati, sempre a Busto Arsizio, in una palazzina di via Bonghi e una casa in via Milazzo. Alberi sono caduti sui tralicci in via Ortigara, via Borroni, Quintino Sella. In via XX Settembre una grossa pianta è caduta su alcune auto in sosta, fortunatamente senza gli occupanti. Il sindaco di Busto Arsizio Gigi Farioli sta seguendo, con l’assessore alla viabilità e sicurezza Fantinati, l’evolversi della situazione dalla sala operativa della Polizia Locale: "Il peggio è passato ma i danni sono molti – ha detto il primo cittadino – ora stiamo coordinando i tanti interventi partendo dalle piante sui tralicci. I sottopassi si sono liberati quasi subito mentre per il PalaYamamay è in atto una ricognizione della struttura da parte dei tecnici Agesp".

Galleria fotografica

Nubifragio su Busto Arsizio e Gallarate 4 di 8

La via Don Minzoni a Castellanza bloccata per una grossa pianta sulla strada. In via Rossini a Busto Arsizio un albero si è abbattuto su una casa e sono parecchi i tetti scoperchiati.

A Gallarate la zona di via Carlo Noè e quella più colpita, con tetti scoperchiati e alberi crollati su case e auto in sosta.

A Lonate Pozzolo i danni maggiori li ha fatti il vento forte: tetti scoperchiati e alberi caduti nella zona di Tornavento, in particolare al cimitero dove sono molte le tombe danneggiate. Verso il Ticino parecchie le strade interrotte per piante cadute sulla carreggiata.

La tratta ferroviaria tra Busto Arsizio a Malpensa è stata bloccata per un tetto scoperchiato che a Ferno, in via Pedrotti, è caduto sulla tratta. Trenord ha predisposto dei bus sostitutivi  e hanno lavorato per il ripristino, avvenuto intorno alle 20. 
Anche lungo la A-8 in entrambe le direzioni – avvisa autostrade per l’Italia – il traffico  ha subito dei rallentamenti per la forte pioggia.


Particolarmente colpita anche la zona del Saronnese e a Cislago, dove il fiume Bozzente ha raggiunto livelli preoccupanti. Vigili del fuoco al lavoro anche nel Milanese al confine con la provincia di Varese fino a sera, quanto la tempesta, intorno alle 19 ha lasciato posto al cielo azzurro. 

Intorno alle 23 il bilancio dei vigili del fuoco provinciale vede ancora un centinaio di interventi non gravi da smaltire, tra tetti scoperchiati e alberi caduti sulle strade. Per fortuna non si sono registrati feriti, ma gli interventi di sistemazione andranno avanti tutta la notte, soprattutto per abbattere le piante pericolanti o togliere quelle cadute dalle carreggiate. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 agosto 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Nubifragio su Busto Arsizio e Gallarate 4 di 8

Galleria fotografica

I danni del temporale 4 di 9

Galleria fotografica

I danni della tromba d'aria a Busto e Castellanza 4 di 10

Galleria fotografica

Il Palayamamay scoperchiato 4 di 7

Galleria fotografica

Tromba d'aria nel sud della provincia 4 di 8

Galleria fotografica

Nubifragio a Tornavento 4 di 17

Galleria fotografica

Tromba d'aria alla beata giuliana 4 di 13

Galleria fotografica

La tempesta a Busto 4 di 28

Galleria fotografica

Alluvione a Busto 4 di 10

Galleria fotografica

Dopo la tempesta, un ramo piomba nell'abitacolo 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.