Tutto il paese si ferma per la famiglia Fiore

Si sono svolti nella chiesa di Santa Caterina i funerali di Mario, Caterina e Federica Fiore, morti nel terribile schianto sull'A3. Erano partiti da Olgiate Olona dove vivevano da molti anni

Una bara bianca e le altre due ai lati, corone di fiori, tanta gente che piange la scomparsa di tre persone: Mario Fiore, la moglier Caterina e la giovanissima figlia Federica, residenti a Olgiate Olona e deceduti in un incidente stradale sulla via del ritorno al paese. La piccola comunità di Viggianello, in provincia di Potenza, si è fermata per quasi due ore e si è stretta tutta nella chiesa di santa Caterina Vergine e Martire in contrada Anzoleconte quest’oggi, mercoledì, per l’ultimo saluto a tre compaesani. Il parroco ha parlato, durante l’omelia, di «una tragedia immane che non ha eguali a memoria d’uomo per Viggianello», un dolore reso ancora più forte dal grande legame dell’intera famiglia nei confronti del paese di origine e che tornavano dai genitori e dai parenti rimasti al paese. 

Naturalmente il pensiero di tutti è andato alla figlia 21enne Isabella, rimasta miracolosamente viva dopo

il terribile schianto della loro Grande Punto, avvenuto martedì, all’altezza dell’uscita di Lagonegro sull’A3 la quale, seppur distrutta dal dolore, ha voluto essere presente al funerale del resto della sua famiglia: «Dobbiamo tutti starle vicino in questo immenso dolore – ha detto il parroco – non possiamo tirarci indietro davanti alla sua sofferenza». Alle esequie era presente anche il sindaco che ha disposto due giorni di lutto e bandiere a mezz’asta su tutto il territorio comunale, all’uscita dei feretri li ha salutati e ha descritto il dolore di una comunità in cui ancora è forte il bisogno di emigrare per cercare lavoro e condizioni di vita migliori: «Colpa delle istituzioni che non hanno saputo creare le giuste condizioni di sviluppo per questi territori» – ha voluto ricordare il primo cittadino Vincenzo Corraro. Il corteo, preceduto da alcune giovani che hanno trasportato le corone di fiori, si è poi avviato verso il cimitero per la tumulazione. 

La vicenda ha avuto un forte impatto emotivo anche sulla comunità olgiatese, dove da tanti anni viveva la famiglia Fiore e dove Federica e Isabella sono cresciute ferquentando il liceo Crespi di Busto. Vicinanza alla famiglia è stata espressa anche dal sindaco di Olgiate Olona Giorgio Volpi e dal Centro Arte Danza, la scuola di danza che le ragazze hanno frequentato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.