Varese, buon pari con la Pro Vercelli

I biancorossi pareggiano 1-1 contro i piemontesi al termine di una gara giocata meglio dai piemontesi, ma importante per contenuti atletici e agonistici. In gol Troest

Un buon pareggio tra Varese e Pro Vercelli, che nel test amichevole di Saint-Vincent non si fanno male finendo 1-1. Buon inizio dei piemontesi che giocano meglio e trovano il vantaggio con Iemmello, anche grazie ad un errore della difesa biancorossa. Nel finale di primo tempo arriva l’1-1 di Troest, che batte Valentini di testa su azione di calcio d’angolo. Il Varese dimostra però di non essere ancora nella migliore condizione, faticando soprattutto in fase di costruzione del gioco.  

FISCHIO D’INIZIO – Il Varese scende in campo a Saint-Vincent contro la Pro Vercelli per il primo test contro una formazione di serie B. Castori schiera il solito 4-4-2 e in porta esordisce – nuovamente – il portiere Walter Bressan (nella foto), rientrato ai piedi del Sacro Monte dal Sassuolo. In difesa (orfana di Terlizzi partito destinazione Pescara), da destra a sinistra, ci sono Pucino, Troest, Rea e Grillo. A centrocampo le ali sono Zecchin e Kink con Damonte e Corti in mezzo, mentre in attacco De Luca fa coppia con Ebagua. Non scenderanno in campo Neto, Tripoli, a riposo precauzionale e Oduamadi, ancora infortunato. Sulla panchina della Pro Vercelli, neo promossa nel campionato cadetto, c’è Maurizio Braghin grande ex biancorosso dei primi anni ’80. 
 
IL PRIMO TEMPO – La Pro Vercelli parte meglio, dimostrando forse di aver maggior voglia di testare le proprie ambizioni contro una formazione di serie B. Nei primi minuti i bianchi mantengono la palla, mentre il Varese è aggressiva, chiude gli spazi, ma non riesce a trovare buone soluzioni d’attacco. Al 19’ la Pro passa in vantaggio con Iemmello, che ringrazia la difesa biancorossa per l’indecisione e batte Bressan in uscita con un tocco preciso. Il Varese cerca di riportarsi in avanti, ma i piemontesi interrompono sistematicamente le azioni biancorosse con falli tattici. La partita sembra anche innervosirsi e i colpi duri non mancano, chiedere conferma a Ebagua e Cosenza, che arrivano quasi alle mani. Nel finale di tempo arriva il pari varesino con Troest, che raccoglie un corner di Kink dalla sinistra e batte di testa Valentini per l’1-1 con cui si chiude il primo tempo. 
 
LA RIPRESA – Il Varese inizia il secondo tempo con gli stessi undici, mentre la Pro Vercelli cambia subito nove uomini su undici. Dopo un paio di lampi ad inizio parziale, uno per parte, di De Silvestro per i bianchi e De Luca per i varesini, la gara si addormenta e non regala grandi spunti di nota. La grande occasione capita a Martinetti al 19’, che si trova la palla giusta sul piede destro dopo un intervento errato del portiere piemontese Miranda, ma l’attaccante sbaglia clamorosamente non centrando la porta da ottima posizione. Bisogna aspettare il 33’ per un’altra azione degna di essere segnalata: Lazaar si invola bene sulla sinistra dopo aver scambiato con Nadarevic, la palla arriva a Wagner che però non trova la via della porta tirando fuori. Nel finale capita poco, con le due squadre visibilmente stanche, che provano a sorprendere le difese opposte con il contropiede. Al 42’ Bastianoni deve allungarsi per deviare in angolo un tiro di Innocenti diventato insidioso dopo una deviazione. Il finale non regala altre emozioni e l’arbitro fischia facendo finire la gara senza concedere recupero.
 
LE INTERVISTE:
Fabrizio Castori, allenatore del Varese, spiega qual è stato la sua impressione sulla gara pareggiata contro la Pro Vercelli: «L’obiettivo di oggi era quello di mettere minuti di gioco nelle gambe, arrivando magari ad arrivare ad avere almeno otto giocatori con i novanta minuti nelle gambe in vista della prima uscita di Coppa Italia. Ho visto progressioni buone, ma ancora dobbiamo lavorare. Per la Coppa non avremo a disposizione De Luca, che è stato convocato da Mangia per l’Under 21. L’intesa tra Troest e Rea può migliorare solo giocando, ma manca ancora qualcuno dietro, sempre aspettando Struna e i suoi tempi di recupero. Oggi ho schierato assieme Corti e Damonte perché Filipe per ora ha giocato un po’ di più e volevo portarli sullo stesso livello. La Pro Vercelli, come tutte le matricole, ha entusiasmo e lo ha messo in campo oggi, mettendoci in difficoltà. Possiamo dire che per ora manca un po’ di qualità, anche per l’assenza di Neto, ma adesso mi interessa la condizione di tutta la squadra».
Braghin ha raccolto buone indicazioni da questa amichevole: «Primo tempo abbastanza bene, nella ripresa abbiamo subito un po’ la loro fisicità, forse sono più avanti di noi a livello atletico. Mi è piaciuto l’aver sempre cercato la via del gioco, soprattutto nella prima frazione, concedendo poco. Non sono molto soddisfatto dell’aver concesso, nella ripresa soprattutto, qualche infilata di troppo. Il Varese me lo ricordo bene, come una grande squadra. Sono sicuro che con Castori in panchina farà ancora meglio e gli auguro il meglio, anche perché a Varese ho passato i migliori anni della mia vita prima di essere sposato».
Pietro Tripoli oggi non ha giocato, ma valuta la gara da giocatore del Varese ed ex della Pro Vercelli: «Buona partita, anche a livello di ritmo di gioco. La Pro Vercelli ha una buona squadra con una buona ossatura e sono convinto possa fare bene. Noi siamo partiti lenti, per poi fare meglio nelle ripresa, ma ci sta in fase di preparazione. A Varese sono sempre stato bene e mi fa piacere che il mister mi tenga in considerazione, ma il calcio è strano e non si può mai sapere. Per il momento manca ancora la gamba, ma spero di poter far bene e farò di tutto per poter rimanere al Varese».


TABELLINO
Varese – Pro Vercelli 1-1 (1-1)
Marcatori: al 19’ pt Iemmello (PV), al 43’ pt Troest (V).
Varese (4-4-2): Bressan (dal 24’ st Bastiononi); Pucino (17’ st Fiamozzi), Troest, Rea (dal 15’ st Carrieri), Grillo (dal 22’ st Lazaar); Zecchin (dal 26’ st Eusepi), Corti (dal 26’ st Wagner), Damonte (dal 12’ st Filipe), Kink (dal 15’ st Nadarevic); De Luca (dal 15’ st Martinetti), Ebagua (dal 22’ st Momentè). All. Castori.
Pro Vercelli primo tempo (4-3-2-1): Valentini; Cancellotti, Calvi, Cosenza, Scaglia; Scavone, Battaglia, Germano; Caridi, Di Piazza; Iemmello. 
Pro Vercelli secondo tempo (4-3-2-1): Miranda; Bencivenga, Ranellucci, Cosenza (dal 31’ st Innocenti), Scaglia (dal 12’ st Casoli); Marconi, Rosso, Espinal; De Silvestro (dal 25’ st Carraro), Fabiano; Zigoni. All. Braghin.
Arbitro: Massa di Imperia (Galloni e Viazzi).
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.