Venezia, una mostra ricca di capolavori. Con un pizzico di Varese

Al via dal 28 agosto la kermesse cinematografica. Film selezionati da un team di cui fa parte anche il critico cinematografico varesino Mauro Gervasini

Una mostra del cinema di Venezia così era attesa da anni. Un cartellone di film da far invidia persino al Festival di Cannes, primo competitor della kermesse cinematografica. Un successo di aspettativa ottenuto grazie alla qualità dei film internazionali in concorso e fuori concorso, scelti da una commissione apposita nella quale è presente anche il varesino Mauro Gervasini, critico cinematografico del settimanale Film Tv.

Gervasini è stato scelto la scorsa primavera per far parte, insieme a Giulia d’Agnolo Vallan, Bruno Fornara, Oscar Iarussi, Emiliano Morreale e Marina Sanna, della squadra di selezionatori che hanno affiancato per mesi il direttore Alberto Barbera. Ne è uscita una lista di film che, almeno sulla carta, promettono scintille, a partire dai tre film italiani in concorso: È stato il figlio di Daniele Ciprì, La Bella addormentata di Marco Bellocchio, Un giorno speciale di Francesca Comencini. Ma non solo: gli stessi The Master di Paul Thomas Anderson (già regista dei pluripremiati Il petroliere e Magnolia) e To the wonder di Terence Malick (regista de La sottile linea rossa), valgono da soli tutta l’attesa per questa 69esima edizione della mostra. A questi si aggiungono anche Passion di Brian De Palma, Pieta di Kim Ki-Duk, Outrage Beyond di Takeshi Kitano.  E molti altri ancora, con un fuori concorso con film come The Company you keep di Robert Redford (prima volta in Laguna); Bad 25 di Spike Lee, e le nuove opere degli italiani Daniele Vicari, Pasquale Scimeca, Maurizio Zaccaro.

Ci si trova così a seguire la mostra con un pizzico di “Varese”, sapendo che Gervasini non è solo un critico, ma anche un appassionato che ha dato tanto al territorio, contribuendo negli anni anche alla crescita del Premio Chiara, o al successo del piccolo festival di Cortisonici, dove si occupava principalmente di alcuni eventi o della selezione della sezione Inferno. «Vivo questo incarico come una grande responsabilità – aveva dichiarato Gervasini quando gli venne affidato il ruolo di selezionatore -, ma sono felice e soddisfatto di far parte di questa squadra».

Ora non resta che giudicare i film della 69esima mostra internazionale di Venezia, che prenderà il via a partire dal 28 agosto fino all’8 settembre

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.