Week-end al cinema più lungo. Prime visioni dal giovedì

Accordo sul territorio nazionale da parte dei distributori per cercare di fronteggiare il grande calo di spettatori registrato nell’ultimo anno

I film in prima visione saranno nelle sale cinematografiche dal giovedì e non più dal venerdì. La decisione è stata presa da distributori ed esercenti cinematografici che hanno deciso, di comune accordo, di unificare il giorno di uscita dei film nelle sale su tutto il territorio nazionale. Soprattutto per fronteggiare la crisi di spettatori al cinema che si è verificata nell’ultimo anno, con un calo di milioni di biglietti rispetto all’anno scorso.
Il giorno prescelto per le uscite dei film al cinema è stato il giovedì e dunque, dal prossimo 4 ottobre, le prime cinematografiche della settimana avranno tutte la stessa partenza.
«In questo modo avremo un week-end più lungo – ha dichiarato Richard Borg, presidente dei distributori dell’Anica – e daremo più forza a una giornata, come quella del giovedì, che, schiacciata tra le riduzioni del mercoledì e le uscite del venerdì, stava perdendo pubblico». «Unificare il giorno di uscita dei film – ha aggiunto Lionello Cerri, presidente dell’Anec, associazione nazionale esercenti cinema (nonché anche presidente del teatro di Saronno) – ci permette di valorizzare le prime e di rafforzare le attività promozionali su tutto il territorio per il rilancio del settore». «Ne trarrà vantaggio il passaparola – ha sottolineato Carlo Bernaschi, presidente dell’Anem, associazione nazionale esercenti multiplex – che darà, in questo modo, maggiore impulso ai film nel week-end».

L’iniziativa sarà promossa attraverso una campagna di comunicazione nelle sale che partirà dal prossimo mese di settembre.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.