A Natale regala cultura e divertimento

La proposta del Teatro Sociale per fare un dono diverso dal solito. Tre spettacoli a 50 euro

Dicembre, tempo di regali. A chi è alla ricerca di un pensiero originale da mettere sotto l’albero di parenti e amici il teatro Sociale di Busto Arsizio propone, per il sesto anno consecutivo, la promozione «A Natale dona…cultura e divertimento».  Da mercoledì 5 a sabato 22 dicembre, la sala di piazza Plebiscito invita, infatti, il suo pubblico a regalare la magia di tre serate all’insegna delle sette note con la formula abbonamento «Ma che musica, maestro!», presentata per l’occasione all’interno di un elegante biglietto a tematica natalizia, contenente una Natività d’autore, immagini e a brevi trame degli spettacoli in cartellone. Tre gli appuntamenti che sarà possibile donare al costo promozionale di 50,00 euro: «Pagliacci» di Ruggero Leoncavallo (giovedì 21 febbraio 2013, ore 21.00), «Turandot» di Giacomo Puccini (giovedì 18 aprile 2013, ore 21.00) e il concerto «Angelo Pinciroli & Friends» (lunedì 6 maggio 2013, ore 21.00).

Protagonista delle prime due serate di spettacolo sarà il Teatro dell’Opera di Milano, ormai considerato «la prima compagnia itinerante di produzione di allestimenti completi di opera lirica in Italia».
Sul palco, insieme ai cantanti e ai coristi dell’associazione milanese, salirà anche l’Orchestra filarmonica di Milano, sotto la bacchetta dei maestri Damiano Cerutti e Claudio Vadagnini. Mentre la regia, che darà vita a inedite e originali riletture sceniche dei due titoli in agenda, porterà la firma di Mario Riccardo Migliara.

«Pagliacci», tra i manifesti del teatro musicale verista, verrà trasportato all’interno di uno studio televisivo e racconterà il triangolo d’amore e di sangue tra il saltimbanco Tonio, sua moglie Nedda e il contadino Silvio come una performance in bilico tra varietà e reality-show. «L’illusione del cinema» è il sottotitolo scelto per la rivisitazione di quest’«opera possente, di una rara intensità espressiva, degna di occupare un posto d’onore tra i grandi capolavori dell’arte lirica», secondo la felice espressione del direttore e compositore René Leibowitz.
«Turandot», lavoro con il quale Giacomo Puccini salutò il mondo del melodramma, racconterà, invece, la storia dell’algida e sanguinaria principessa orientale, «bianca al pari della giada, fredda come quella spada», attraverso un gioco di luci e cromie. L’allestimento, intitolato «I colori delle favole», si avvarrà della collaborazione dell’Istituto italiano del colore di Milano.
Completa la proposta di abbonamento del teatro Sociale di Busto Arsizio il concerto «Angelo Pinciroli & Friends», una serata all’insegna della buona musica e dell’amicizia artistica, ideata da Angelo Pincioli, prima tromba e tromba solista nell’orchestra della Fondazione Arena di Verona.

La promozione dicembrina permetterà anche di acquistare, sempre all’interno di una "confezione" a tematica natalizia, coppie di biglietti per alcuni degli spettacoli in programmazione nel 2013: oltre ai tagliandi di ingresso per le opere «Pagliacci» e «Turandot» (intero € 32,00/ ridotto €25,00) e per il concerto «Angelo Pinciroli & Friends» (intero € 16,00/ridotto €12,00), sarà possibile donare la magia di una serata con il grande teatro di Luigi Pirandello, del quale verranno presentati gli atti unici «La giara» e «La patente» (giovedì 21 marzo 2013, ore 21.00 – ingresso: € 16,00/12,00), per la regia di Delia Cajelli e con gli attori del teatro Sociale di Busto Arsizio.
La promozione, il cui diritto di prevendita è fissata ad euro 1,50 più il costo dell’abbonamento «Ma che musica, maestro!» o dei singoli biglietti, sarà attiva durante i giorni di apertura del botteghino: mercoledì e venerdì, dalle 16.00 alle 18.00, e sabato, dalle 10.00 alle 12.00. Per informazioni è possibile contattare la segreteria del teatro Sociale di Busto Arsizio in orario d’ufficio (dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00; il sabato, dalle 9.30 alle 12.00) al numero 0331.679000.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.