Adesso Facebook chiede che succede di bello

Cambia la domanda sul profilo, ma non per tutti: da "Cosa stai pensando?" diventa "Fai sapere ai tuoi amici come è andata la giornata?". E' accaduto anche a voi?

Fino a ieri la pagina di Facebook, nello spazio bianco dove si raccolgono pensieri, avvenimenti e notizie – l’"aggiornamento di stato" della propria bacheca – accoglieva tutti gli iscritti con un bel "A cosa stai pensando?". Da oggi, per alcuni di loro non è così: dall’invito alla riflessione, il più popolare social network del mondo passa alla descrizione della realtà. Per molti infatti la sveglia è stata un:"Ciao (tuo nome), che succede di bello?". E "Ciao (nome) fai sapere ai tuoi amici come è stata la tua giornata"

E’ un modo come un altro per suggerire pensieri positivi, così scarsi nel social network? E’ un modo per pensare ai fatti invece che alle ubbìe? O facebook sta cercando di farci diventare tutti reporter?
E’ comunque un piccolo, curioso cambiamento che vi registriamo, anche perchè molto spesso queste variazioni "semantiche" sono state seguiti da altre grandi o piccole rivoluzioni in Facebook, a volte facili e gradite, a volte decisamente più complesse, come quando fu introdotta la Timeline. 
Fateci sapere come sta andando nei vostri profili.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.