Alessandra Kustermann in diretta su Varesenews

Si è presentata con uno staff di sole donne, punta tutto sulla sua "controriforma sanitaria" (un mix fra sanità, sociale e volontariato), e non vuole la terza pista di Malpensa. Il video dell'intervista

Si è presentata con uno staff di sole donne, punta tutto sulla sua "controriforma sanitaria" (un mix fra sanità, sociale e volontariato), e non vuole la terza pista di Malpensa. È «una donna, una mamma, una nonna, un primario», Alessandra Kustermann, candidata alle primarie lombarde per il centrosinistra è stata ospite della nostra diretta televisiva.

L’INTERVISTA COMPLETA

Controriforma sanitaria
Sono tanti i punti toccati dalla candidata ma il suo programma sembra fare perno in particolare sulla proposta di riforma della legge 31 «quella che ha spostato tutte le risorse dalla medicina del territorio alla medicina ospedale centrica – spiega Kustermann -. Il sistema Formigoni ha fatto passare la sanità del privato dal 20 al 40%. Sono state accreditate aziende private che dovrebbero creare salute per i cittadini e invece, come il Santa Rita, i pazienti venivano operati senza bisogno. Io, invece, voglio creare case della salute e della cittadinanza per i lombardi. Che diano risposte sul territorio che vanno dal sociale al sanitario. Per questo intendo anche accorpare sociale e sanitario in un unico assessorato e fare perno su queste case creando posto anche per il terzo settore»

Lottizzazione
«Io ho il vantaggio di non essere appoggiata da nessuna segreteria di nessun partito politico – spiega Kustermann – tuttavia io non credo che vadano penalizzati i primari decisi in questi anni, ma ci vuole una verifica ogni 5 anni. Chi di loro ha portato valore, anche se è di Comunione e Liberazione, merita di stare al suo posto».

Terza pista
«Io vengo sempre in bicicletta nel parco del Ticino perché ho casa a Cassinetta di Lugagnano e uso sempre le piste ciclabili stupende del Parco – spiega Kustermann -. Per questo aono profondamente contraria oggi alla costruzione di una terza pista. Abbiamo 20 milioni di passeggeri e ne servirebbero 80 milioni per renderla necessaria. Noi abbiamo 11 aeroporti nel giro di meno di 500 chilometri. Non ha senso puntare su altri aeroporti se c’è Malpensa, però è fondamentale una rete tra gli aeroporti e implementare i collegamenti ferroviari.

Pendolari
«Formigoni aveva detto che aveva messo il miglior menare possibile a condurre Trenord – dice Kustermann – si è visto cosa è successo. Trenord ha dimostrato la straordinaria capacità di non programmazione. Ha pensato di fare in contemporanea un cambio dell’orario, ha messo a posto gli scambi con un sistema complesso, e ha lasciato nel frattempo che i treni fossero messi in cammino senza badare all’incastro. Molti lavoratori usano le ferrovie e in questi giorni sono arrivati al lavoro con 3 ore di ritardo, Sapete cosa vuol dire se in una struttura ordinata i dipendenti arrivano con 3 ore di ritardo? ci vuole una class action contro Trenord».

TUTTI I SEGGI IN PROVINCIA

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 dicembre 2012
Leggi i commenti

Video

Alessandra Kustermann in diretta su Varesenews 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.