Assegni “scoperti” per pagare escavatori e mezzi da lavoro

In manette tre persone per truffa aggravata: hanno "acquistato" due mezzi operatori usando assegni non coperti da conto bancario

I carabinieri del Nucleo Operativo di Gallarate hanno arrestato tre persone per truffa aggravata, al termine di un’accurata indagine e dopo un rocambolesco inseguimento.
Nei giorni scorsi i tre – tutti di origine calabrese – hanno contattato una ditta di Cardano al Campo per noleggiare una “piattaforma telescopica” facendosi consegnare il mezzo e dando, a titolo di acconto, un assegno che poi risultato scoperto.
Il gruppo si è poi ri-presentato dai responsabili dell’azienda per noleggiare un altro mezzo escavatore per movimentazione terra, consegnando un ulteriore assegno (anche questo risultato estinto dalla banca che lo aveva emesso). A questo punto però i carabinieri si sono messi sulle loro tracce, seguendoli fino a Gorla Maggiore: sono stati bloccati dopo un inseguimento a piedi. Uno dei tre ha anche tentato rifugiarsi in una salumeria fingendosi un cliente, ma è stato raggiunto lo stesso.

L’escavatore – che vale 75mila euro e secondo i carabinieri sarebbe stato rivenduto nei prossimi giorni- è stato recuperato. Quanto al primo mezzo – la piattaforma telescopica – sarebbe stato rivenduto in tempi rapidissimi, per non lasciare tracce. Nel corso delle perquisizioni domiciliari è stato ritrovato e posto sotto sequestro anche il carnet degli assegni estinti, con cui presumibilmente il gruppo avrebbe prossimamente commesso altre truffe ai danni di altri imprenditori.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.