Busto può allungare, Villa ha fame di punti

Domenica la nona giornata di campionato: la Unendo Yamamay ospita il fanalino di coda Bologna, l’Asystel MC-Carnaghi prova a invertire la rotta contro Crema, che rischia la chiusura

I testacoda sono pericolosi, soprattutto quando nevica, ma questa volta la Unendo Yamamay sembra davvero avere le mani ben salde sul volante: la sfida tra prima e ultima della classifica, in programma domenica 16 dicembre al PalaYamamay (ore 18), non dovrebbe creare problemi di sorta alla squadra di Parisi, che anzi potrebbe approfittare del match con Bologna per allungare sulle dirette inseguitrici. Anche l’avversaria di Villa Cortese è in difficoltà, ma purtroppo non per motivi tecnici: Crema attraversa una grave crisi economica e rischia addirittura di chiudere i battenti, scrivendo l’ennesimo capitolo negativo della storia di un campionato senza pace. Finora, comunque, le giocatrici della Icos hanno sempre onorato l’impegno e il match si preannuncia delicato per l’Asystel MC-Carnaghi, che deve assolutamente tornare a vincere dopo i passi falsi nel derby e in Champions League.

SCHIACCIAMO LA PEDOFILIA – Lunedì 17 dicembre le ragazze di Busto e Villa saranno tra le protagoniste dell’evento benefico “Schiacciamo la Pedofilia” al Centro Pavesi FIPAV di Milano: una partita amichevole con i comici di Zelig e Colorado, riuniti nella nazionale “Gag & Volley”. Ingresso gratuito dalle 19.30 e offerta libera per la raccolta fondi, il cui ricavato sarà devoluto all’Associazione Prometeo per la tutela dell’infanzia. Per Villa ci saranno Caterina Bosetti, Beatrice Parrocchiale e Ilaria Garzaro, mentre tra le biancorosse scenderanno in campo Giulia Leonardi, Veronica Bisconti e Giulia Pisani, che hanno dedicato un breve “promo” video all’evento. Presenti anche le giocatrici di Crema (Matuszkova, Nucu e Saccomani) e del Club Italia di B1.

QUI BUSTO – Mai abbassare la guardia: questo l’imperativo della settimana per una Yama che, dopo la comoda e ininfluente sfida di Champions con la Dinamo Bucarest, si ritrova ad affrontare un altro match dall’esito, sulla carta, scontato contro l’Idea Volley. Le bolognesi, ultime in classifica, non si sono più mosse dopo il punto generosamente concesso loro da Villa alla prima giornata: un risultato facilmente prevedibile considerando la composizione della rosa allestita dall’ex dirigenza di Forlì, che in estate si è accaparrata il posto lasciato vacante dalla fusione tra Asystel e MC-Carnaghi. Nemmeno il nuovo coach Alessandro Beltrami (ex Chieri), che ha sostituito Alessio Simone, può fare miracoli: la squadra fatica in tutti i fondamentali e anche l’ex cortesina Stufi predica nel deserto. Si spera nel mercato invernale e nella crisi di alcune rivali (vedi sotto) per assicurarsi rinforzi del calibro di Matuszkova, ma resta da capire che senso abbia affrontare volontariamente un campionato di serie A1 in queste condizioni. Problemi bolognesi, mentre quelli bustocchi sono ben più dolci: scegliere tra Lombardo e Marcon, tra Faucette e Brinker, anche se la sensazione è che Parisi riproporrà almeno in partenza il sestetto titolare dopo aver lasciato a riposo Arrighetti e Lloyd in Coppa. Intanto la Unendo Yamamay diventa sempre più tecnologica: in settimana è stata lanciata la nuova app per iPhone e iPad (presto disponibile anche su Android), con risultati, news e aggiornamenti in tempo reale sulla stagione delle “farfalle”, e da oggi è possibile anche acquistare on line maglie ufficiali, tute, polo, felpe e gadget della squadra biancorossa.

Unendo Yamamay Busto Arsizio-Idea Volley Bologna
Busto A.: 1 Faucette, 3 Lloyd, 4 Brinker, 6 Leonardi (L), 7 Marcon, 8 Bauer, 10 Kozuch, 11 Lombardo, 13 Arrighetti, 14 Caracuta, 17 Pisani, 18 Bisconti. All. Parisi.
Bologna: 2 Stufi, 3 Severi (L), 4 Lavorenti, 6 Vece, 7 Arimattei, 10 Alfonsi, 11 Petrucci, 12 Milos, 13 Korukovets, 14 Cvetanovic, 15 Ginanneschi, 16 Minervini (L), 18 Lapi. All. Beltrami.
Arbitri: Massimo Marchello e Andrea Gentile.

QUI VILLA – Il tempo dell’attesa è finito. L’Asystel MC-Carnaghi non può più permettersi di sbagliare: se in settimana la squadra biancoblu è riuscita a qualificarsi per il rotto della cuffia ai playoff di Champions, nonostante la prestazione da dimenticare sul campo del Sopot, questa volta Villa non ha comode vie d’uscita e pagherebbe carissima un’ulteriore sconfitta. Non solo perché i ko in questa stagione sono già 8 su 15 gare ufficiali, un record negativo: in ballo c’è anche la qualificazione ai quarti di finale della Coppa Italia, a cui accedono le prime otto della classifica al termine della regular season. Certo, c’è chi sta peggio: per esempio Crema, che pur avendo solo 2 punti in meno delle cortesine si trova ad affrontare il rischio del tracollo economico. Che fine abbiano fatto le garanzie offerte dalla società dopo la promozione e, soprattutto, le stringenti norme imposte dalla Lega per l’ammissione al campionato, non si sa; sta di fatto che in settimana giocatrici e staff sono usciti allo scoperto con una lettera aperta che lancia “un appello alla città e a tutti gli imprenditori che, attraverso il loro contributo, possano continuare a mantenere vivo il sogno della serie A1 nella città di Crema. Lo spirito di gruppo con il quale stiamo accompagnando questa avventura – continua il comunicato – non è, allo stato attuale, sufficientemente supportato dalla società”. Quello che doveva essere un derby di festa si giocherà, dunque, in un clima molto particolare, ma le insidie per l’Asystel restano: anche senza Okaka, che ha saltato l’ultimo match per infortunio, Barbieri ha a disposizione una squadra rodata e solida con Matuszkova come terminale offensivo numero uno, mentre Caprara con ogni probabilità dovrà ancora fare a meno di Veljkovic.

Icos Crema-Asystel MC-Carnaghi Villa Cortese
Crema: 1 Paolini, 2 Nucu, 3 Portalupi, 4 Nicolini, 5 Dalia, 6 Garcia Zuleta, 7 Okaka, 8 Matuszkova, 9 Lehtonen, 10 Saccomani, 11 Marc, 12 Paris (L). All. Barbieri.
Villa C.: 1 Malagurski, 2 Viganò (L), 3 Mojica, 4 Nomikou, 5 Klineman, 7 Folie, 9 Veljkovic, 12 Garzaro, 13 Barun, 14 Bosetti, 15 Parrocchiale, 17 Rondon. All. Caprara.
Arbitri: Umberto Ravallese e Antonino Genna.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.