Carabinieri speronati dopo aver intimato l’alt

I due a bordo del mezzo si sono poi dati alla fuga ma sono stati fermati pochi chilometri dopo e portati in caserma. Il processo per direttissima in tribunale

Una pattuglia della Radiomobile dei Carabinieri di Rho, durante un servizio di controllo del territorio, ha intimato l’alt ad un’auto, una mini cooper, dopo averla vista fermarsi in prossimità di una zona di spaccio tra i comuni di Garbagnate e Lainate.
Dopo aver fatto segno di accostare ed aver fermato l’autoradio, i militari sono scesi dall’autovettura per sottoporre a controllo l’auto con a bordo due persone.
Questi, mettendo a repentaglio la vita dei carabinieri, hanno invece ingranato la prima, hanno speronato l’autovettura militare e si sono dati ad una fuga precipitosa.
I carabinieri sono risaliti velocemente in auto, hanno allertato la centrale operativa di Rho, che ha mandato altre autoradio in ausilio, e si messa all’inseguimento dei fuggitivi fermati un paio di chilometri dopo.
A questo punto i due uomini sono stati identificati, si tratta di A.A., nato a Rho nel 91, residente a Lainate e M.M., nato a Rho nel 84, residente a Lainate, già conosciuto alle forze dell’ordine.
Dopo qualche opposizione i due sono stati trasportati in caserma e arrestati per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato del mezzo militare. Stamattina il processo per direttissima al Tribunale di Milano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.