Carpentiere fermato alla frontiera con 110mila euro

È un cittadino egiziano che lavora da tempo in Italia: stava portando i soldi in Italia. La sanzione sull'esportazione di capitali è stata aumentata di recente

I finanzieri di vigilanza presso i confini aeroportuali di Malpensa, hanno effettuato un importante sequestro di valuta, a carico di un cittadino egiziano proveniente dal Cairo, residente in Italia e di professione carpentiere.
L’uomo, titolare di una partita IVA con redditi dichiarati molto bassi, pare si sia “dimenticato” di effettuare la dichiarazione valutaria in arrivo nel nostro paese, cercando di introdurre illecitamente sul territorio nazionale oltre 110.000 mila euro in contanti.  L’uomo ha cercato di eludere i controlli dei finanzieri occultando la somma trasportata all’interno di grossi borsoni contenenti effetti personali; era probabilmente convinto che il volume dei bagagli avrebbe scoraggiato il controllo (foto d’archivio).
Della somma trovata in suo possesso il cittadino egiziano non ha dato spiegazioni esaurienti né convincenti. Pertanto, i finanzieri continuano ad indagare anche se, al momento, non sussistono elementi di reità. Tuttavia, la sanzione è stata pesante grazie anche alle novità introdotte dalla nuova normativa (decreto legislativo 16/2012) valutaria che, in siffatti casi, consente di sequestrare il 50% della somma eccedente i 10.000 euro, allorquando si tenta di importare/esportare una somma di denaro superiore ai 40.000 euro. Dall’inizio dell’anno a Malpensa è stata intercettata valuta al seguito di passeggeri in transito per quasi 15 milioni di euro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.