Cassa in deroga, accordo Regione-parti sociali

109 milioni fino a giugno, continuità a strumenti attivi dal 2009. Formigoni: "Accordo positivo ma il Governo trovi altre risorse"

cassa integrazione Regione Lombardia e parti sociali hanno sottoscritto oggi un accordo per gli ammortizzatori sociali in deroga. Le risorse a disposizione sono pari a 109 milioni di euro fino al 30 giugno 2013.
"Si tratta di una intesa positiva – commenta il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni -, perché garantisce continuità a strumenti attivati fin dal 2009. Ci sono molti
lavoratori infatti che hanno ancora bisogno di un sostegno continuato o che accedono per la prima volta a questi strumenti".
Da sottolineare, secondo il presidente, il grande lavoro svolto da Regione Lombardia – oggi rappresentata dall’assessore all’Occupazione e Politiche del lavoro Valentina Aprea – e dalla parti sociali, che "hanno trovato rapidamente un’intesa".
L’accordo garantisce coperture ampie, introducendo anche la mobilità in deroga, in anticipo rispetto a un quadro nazionale ancora non definito.
"L’impegno di Regione Lombardia – conclude Formigoni -, così come delle altre Regioni, è concentrato sul reperimento delle risorse che permettano di coprire l’intero anno. E’ necessario
che il Governo e il ministro Fornero diano risposte in questo senso. Gli accordi per gli ammortizzatori sociali in deroga hanno bisogno di stanziamenti adeguati"

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.