Cattaneo: “Solidarietà a Giuseppe Biesuz”

Così l'ex assessore regionale alle infrastrutture e trasporti di Regione Lombardia

raffaele cattaneoEsprimo innanzitutto la mia vicinanza umana, amicizia e solidarietà personale a Giuseppe Biesuz e alla sua famiglia, augurandomi che possa dimostrare la totale estraneità ai fatti che gli sono addebitati e che nulla hanno a che vedere con Trenord” lo comunica l’ex assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo all’amministratore delegato Giuseppe Biesuz.
“In questi anni di lavoro comune ho conosciuto in Biesuz un manager capace, corretto e impegnato nel raggiungimento di importanti obiettivi di miglioramento del servizio ferroviario regionale” ha proseguito Cattaneo, protagonista insieme a Biesuz della nascita di Trenord.

Oggi Trenord sta attraversando il momento più difficile dalla sua nascita. Un momento nel quale si coniugano innegabili disagi operativi, che devono trovare immediata soluzione, con le vicende personali del suo Amministratore Delegato.giuseppe biesuz Grazie alla nascita di Trenord in questi anni è stato avviato un altrettanto innegabile percorso concreto di miglioramento della quantità e qualità del servizio ferroviario lombardo, che ci differenzia positivamente da tutte le altre regioni italiane . Difendere e sostenere l’azienda Trenord, i suoi manager e i suoi lavoratori dovrebbe essere oggi l’obiettivo di tutti coloro che hanno a cuore il bene dei nostri cittadini, in particolare dei 700 mila pendolari lombardi. Il resto è strumentalizzazione politica che non allevierà i disagi dei pendolari. Forza Trenord! Dimostrate di che pasta siete fatti rispondendo alle difficoltà con un sussulto di impegno unitario e di orgoglio” ha concluso l’ex assessore.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.