Certificati più facili con la Carta Regionale dei Servizi

Al via il sistema on line attraverso cui i cittadini potranno prenotare i certificati per gli ambiti previsti dalla legge

Grazie alle opportunità offerte dalla tecnologia web, a Castellanza la richiesta di certificati di stato civile e di anagrafe diventerà ancora più facile e accessibile. Da giovedì 21 dicembre sarà attiva una piattaforma informatica attraverso cui i cittadini potranno prenotare i certificati per gli ambiti previsti dalla legge (transazioni tra privati), pagando online il corrispettivo per spese di bollo e di segreteria.

Il sistema è raggiungibile dal sito istituzionale del comune di Castellanza www.comune.castellanza.va.it con accesso avviene tramite la Carta Regionale dei Servizi, che garantisce l’autentica identità del richiedente. Le fasi successive all’autenticazione guideranno l’utente nella richiesta del certificato e nel pagamento delle spese attraverso il sistema ScrignoPagoFacile, già attivo da maggio 2012. Il certificato verrà emesso entro due giorni lavorativi dalla verifica dell’avvenuto pagamento e sarà ritirabile all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (mattino: lun-sab 9-12.30; pomeriggio: lun e gio 15-17, mer 15-18) oppure potrà essere inviato all’indirizzo del richiedente.

Per accedere con la CRS è necessario un lettore di smart card, comunemente disponibile sul mercato, e il pin della carta, che può essere richiesto allo sportello SISS (aperto in comune il mercoledì pomeriggio dalle 15 alle 18) oppure all’Asl. Per i cittadini castellanzesi questo tipo di accesso, oltre ad indentificare il richiedente a garanzia dell’autenticità della richiesta stessa, rende più agevole la compilazione della richiesta, dal momento che l’utente viene individuato tramite l’anagrafe estesa; ma in ogni caso, il riconoscimento via CRS è disponibile per tutti gli abitanti della Lombardia. L’accesso può avvenire anche tramite credenziali (nome utente e password) da richiedere via mail all’indirizzo certificati_online@comune.castellanza.va.it.

I certificati anagrafici, che in base alla Legge 183/2011 sono necessari solo per le transazioni tra privati, sono sottoposti all’imposta di bollo di € 14,62, a cui si aggiungono i diritti di segreteria di € 0,52 e l’eventuale costo dell’invio postale (€ 0,60). Tale importo deve essere pagato tramite il sistema di pagamento online ScrignoPagoFacile fornito dalla Tesoreria comunale Banca Popolare di Sondrio (anch’esso accessibile dall’homepage del sito istituzionale). Per tutti i rapporti con la Pubblica amministrazione dall’inizio del 2012 è sufficiente l’autocertificazione, cioè un atto notorio che attesta la sussistenza di determinati requisiti o caratteristiche. Anch’essa è compilabile tramite il sistema di certificazione online, con la differenza che l’autocertificazione è immediatamente disponibile per la stampa e, non necessitando di bollo, è gratuita. Una volta avviato e a pieno regime il sistema, il passo successivo sarà la timbratura elettronica del certificato, che permetterà l’invio telematico del documento valido a tutti gli effetti di legge.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.