Due ruote “anticrisi”: Amicinbici dona cinque bici alla Caritas

L'associazione dei pedalatori cardanesi ha recuperato e rimesso a nuovo cinque bici usate: donate al Comune, saranno poi affidate alla Caritas per famiglie in difficoltà economica

Biciclette usate, rimesse in piena efficenza e donate a chi ne ha bisogno per spostarsi quotidianamente. A Cardano l’Associazione Amicinbici-Fiab – che unisce la passione per la bicicletta all’attivismo solidale – ha riparato accuratamente cinque biciclette di vari modelli, donate al Comune di Cardano al Campo che successivamente «le consegnerà a Caritas», unitamente a derrate alimentari donate da molti cittadini Cardanesi. «Un modo di sostenere famiglie in difficoltà e di favorire la mobilità sostenibile» spiega il presidente dell’associazione cardanese, Luigi Iametti.

Le biciclette usate – una "graziella", una bici da città, tre mountain bike di diverse misure – «sono state offerte da alcuni soci di Amicinbici (grazie a Laura,Agostina,Rosella e Daniele!) e sapientemente revisionate con sostituzione di pezzi usurati e rinnovato impianto illuminante da parte del nostro Umberto». L’associazione cardanese promuove l’uso corretto della bicicletta per lo svago e per la vita quotidiana: per questo anche oggi Iametti rinnova l’invito al «rispetto del codice della strada» e ad una corretta illuminazione nelle ore di buio. Un invito rivolto nello specifico proprio alle persone che riceveranno una due ruote per gli spostamenti quotidiani. Nella foto, il momento della consegna delle bici al Vice Sindaco Costantino Iametti (al centro), da parte di Luigi Iametti e del "meccanico" di Amicinbici Umberto Guadagnin (a destra nell’immagine).

L’associazione promuove ogni anno un fitto calendario d’iniziative, tra gite in giornata, "pedalate" urbane, momenti di svago, lezioni di "ciclofficina": poco prima di Natale si è tenuto l’ultimo appuntamento del calendario d’iniziative per il 2012. Oltre alle iniziative nel tempo libero, c’è anche un vero impegno sociale e solidale: Amicinbici aveva donato già in passato biciclette "rimesse a nuovo" a comunità che si occupano di disabili, ha aiutato altre associazioni a promuovere "ciclofficine" anche a Gallarate, ha pubblicato una mini-mappa di Cardano per incentivare l’uso della bici nella vita di tutti i giorni, ha sostenuto il progetto di un collegamento ciclabile diretto verso il terminal 2 di Malpensa, altrimenti irraggiungibile in bici da Gallarate e Cardano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.