Ferrovia Varese-Gallarate, modernizzato il sistema di gestione del traffico

Fino ad oggi era in uso il Blocco Manuale, un sistema che usava una tecnologia anni Trenta e richiedeva costante presenza del personale. Il nuovo sistema rende più fluida la circolazione

La linea FS Gallarate-Varese diventa più moderna: sono stati completati tra sabato e domenica i lavori per l’installazione del "Blocco Automatico", sistema standard di gestione del traffico ferroviario, in sostituzione dell’antiquato "Blocco Elettrico Manuale".
L’operazione è stata completata nel mezzo della grande tempesta che tocca Trenord, ma il nuovo sistema è un investimento per migliorare l’efficenza della linea ferroviaria: il "Blocco Elettrico Manuale" era un sistema con tecnologia anni Trenta, che richiedeva la presenza costante del personale e che talvolta dava problemi in particolare in presenza di temporali (le scariche elettriche a volte interferivano con le frequenze degli apparati elettrici). Il sistema era facilmente riconoscibile per la presenza delle grandi "scatole" rosse manovrate da capostazione e colleghi, che mettevano in comunicazione le diverse stazioni della linea. Al nuovo sistema automatico – che è quello standard già impiegato da anni dalle ferrovie sulla gran parte delle linee – è collegato l’impianto Acei (sistema di controllo di scambi e segnali) installato nell’edificio costruito al posto del vecchio magazzino merci di Albizzate (nella foto): il sistema gestisce una linea su cui circolano almeno sei treni ogni ora (quattro S5 Treviglio-Varese e due diretti Milano Porta Garibaldi-Varese).
Il sistema del Blocco Automatico necessita di meno personale impiegato: l’ufficio stampa di RFI (la società delle FS responsabile di stazioni e binari) spiega però che nell’immediato solo la stazione di Cavaria rimarrà impresenziata. Il personale impiegato in stazione sarà ricollocato su altri servizi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.