Genitori “armati” di torce protestano contro il buio fuori da scuola

L'esterno della scuola elementare Rosmini è scarsamente illuminato: "Situazione che va avanti da anni, i nostri figli fanno persino fatica a riconoscerli"

Si sono trasformati in piccoli lampioni, ognuno con una lampadina in mano, i genitori che ogni giovedì alle 17 vanno a prendere i loro figli all’uscita della scuola elementare Rosmini, nel quartiere delle Ceppine. La singolare protesta del gruppo di papà e mamme è dovuta alla situazione all’uscita del plesso scolastico dove sono presenti dei lampioni, ma illuminano solo il parcheggio non l’ingresso della scuola. «Oltre a essere un problema di sicurezza perchè su questa strada entrano le auto nel parcheggio – spiegano alcuni genitori -, facciamo anche fatica a riconoscere i nostri figli e loro soprattutto non vedono noi. È una situazione molto difficile che va avanti da anni». 

Galleria fotografica

La protesta delle lampadine a scuola 4 di 9

I genitori, che giovedì 20 dicembre hanno attuato la protesta "armati" di lampadine, raccontano infatti di aver già segnalato più volte la questione al dirigente scolastico e al Comune: «Non è solo quest’anno, ma accadeva anche nei passati inverni: ogni anno lo stesso disagio, oltre al fatto che quando piove o nevica ormai è un lago unico. Ma quello che è da sistemare subito è posizionare una luce, non possiamo andare avanti solo con le lampadine. Spesso non ci sono nemmeno i vigili urbani ad aiutarci, non sono sempre presenti. Ora chiediamo che l’amministrazione comunale ci dica una risposta e ci dica cosa si possa fare, e in quali tempi, per porre rimedio a questo che è un vero disagio, a volte troppo pericoloso per i nostri figli». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 dicembre 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La protesta delle lampadine a scuola 4 di 9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.