Giovane Italia: “Non siamo entusiasti del ritorno di Berlusconi”

La formazione della Valceresio: «Riteniamo che debba essere rinnovata una classe dirigente fallimentare, e presentato un volto nuovo e giovane»

Riceviamo e publichiamo

Noi di Giovane Italia Valceresio, insieme al nostro Coordinatore Davide Corsini, non siamo entusiasti della ridiscesa in campo di Berlusconi.
Questo perché riteniamo che debba essere rinnovata una classe dirigente fallimentare, presentato un volto nuovo, giovane, che possa ricostruire un Centro-Destra libero dalle logiche pro-Monti, che sia vicino al Popolo (con la P maiuscola) e sappia stare con il Popolo. Per far rinascere quella voglia di fare Politica con la P maiuscola, per passione, dando voce alla base, ai giovani e a quel tesoro raro che sono i militanti.
Militanti e giovani che, credendo ancora in una Politica sana e vera, lottano contro il nulla e il cancro dell’antipolitica, che donano il proprio tempo ad una forza politica che negli ultimi mesi è morta per colpa di logiche opportunistiche e dissolutistiche.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.