Governo a casa, salta il riordino delle Province

Impossibile gestire l'enorme numero di emendamenti entro la giornata di domani. I confini delle Province rimarranno quelli attuali

Salta il riordino delle Province: il decreto che riordinava le Province italiane accorpandone diverse (tra cui Varese, con Como e Lecco) non sarà convertito in legge. L’annuncio è stato dato nella serata di lunedì in commissione Affari costituzionali e segue la crisi di governo innescata tra venerdì e sabato.
Il provvedimento governativo doveva andare in aula domani pomeriggio al Senato, ma è impossibile gestire l’enorme numero di emendamenti presentati in proposito, espressione anche delle pressioni da ogni parte d’Italia, tra cui l’emendamento Salva-Varese.  «Il governo ha fatto quello che poteva. Oggi ha preso atto della situazione» ha commentato il ministro della Funzione Pubblica Patroni Griffi. Domenica il governo aveva lanciato l’allarme sul possibile vuoto normativo sulle competenze delle province (viabilità, scuola, ecc.):  si pensa ad una norma che riordini le diverse modifiche sul tema previste dal decreto "Salva Italia" – che prevede la trasformazione in enti di secondo livello non eletti dai cittadini – e dalla spending review. Questo riordino – che comunque sancirebbe il mantenimento della situazione attuale per quanto riguarda numero e confini delle Province (nella carta: la Lombardia) – potrebbe essere inserito dentro alla Legge di stabilità che il Parlamento è chiamato a votare nei prossimi giorni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.