Il cenone di Capodanno all’oratorio di Giubiano

É stato organizzato dai volontari che durante l'anno offrono servizio alla mensa dei poveri e si terrà all'Oratorio di Giubiano. Sono attese almeno 150 persone

Un cenone speciale per la notte di Capodanno. È stato organizzato dai volontari che durante l’anno offrono servizio alla mensa di Via Bernardini Luini, quella che ogni giorno accoglie persone bisognose di un pasto caldo. Il numero delle persone povere cresce sempre di più e così, anche la notte di Capodanno si è pensato di offrire loro un luogo che li possa accogliere. Un evento che si ripete da quattro anni, come spiega Luisa Oprandi : «Faccio volontariato da tanti anni e ho visto aumentare di anno in anno le persone che hanno bisogno di assistenza. All’inizio, alla mensa dei poveri venivano in 30 o 40, oggi sono quasi 200. La sera di Natale di quest’anno abbiamo cucinato 17 Kg di pasta, una quantità per almeno 180 persone». Il numero delle persone attese per la notte di San Silvestro non è prevedibile: «L’anno scorso eravamo in 150 tra volontari, persone che decidono di unirsi all’iniziative e senzatetto. Quest’anno non sappiamo quanti saremo, ma quello che è più preoccupanti è che ogni anno le persone povere aumentano e anche la tipologia di povertà. Oggi in mensa arrivano intere famiglie con i bambini, prima arrivava solo il singolo». La cena è aperta a tutti, «anche a coloro che sono soli. Abbiamo distribuito il volantino in diverse parrocchie così da far sapere di questa cena a tutte le persone bisognose». Il menù vedrà antipasto, due primi, due secondi, frutta, dolce, oltre a cotechino e lenticchie per mezzanotte. È pensato anche per i musulmani e sarà gratuito per tutti coloro che non se lo possono permettere mentre chi vorrà partecipare alla serata potrà contribuire con 10 euro che verranno reinvestiti per questo tipo di iniziative. «Sono diversi gli sponsor che ogni anno ci aiutano a sostenere la cena. Inoltre, come sempre, oltre al cibo, distribuiamo vestiti e giochi per bambini, che oggi si vedono sempre di più alla mensa dei poveri». 
Per chi volesse partecipare: Luisa 335/6838837 o luiop@libero.it. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.