Il falò inquina troppo e il Comune lo sospende, siete d’accordo?

L'amministrazione comunale e la Pro Loco di Tradate hanno deciso di sospendere il tradizionale falò di Sant'Antonio che si svolge a fine gennaio

L’amministrazione comunale e la Pro Loco di Tradate hanno deciso di sospendere il tradizionale falò di Sant’Antonio che si svolge a fine gennaio. Il motivo, come sollecitato da Legambiente, è che una catasta di 3mila bancali di legno inquina come 30 giorni di traffico in città. La Pro Loco si è proposta di trovare una soluzione alternativa, più ecologica, per il 2014. Siete d’accordo con la decisione di annullare il falò di Sant’Antonio?
Rispondi al sondaggio cliccando qui. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.