Inaugurata a Giubiano la cappella per i bambini “mai nati”

E' stata celebrata una messa per i bambini morti per aborto. La sepoltura è possibile da quando la Regione ha stabilito che i feti debbano avere "degna sepoltura"

Da oggi i bambini "mai nati" verranno sepolti nel cimitero di Giubiano. Nel pomeriggio di venerdì don Roberto Rogora ha celebrato una messa per i bambini morti per aborto. Diverse coppie, alcune con bambini piccoli in braccio o nel passeggino, hanno assistito alla celebrazione e poi all’inaugurazione della cappella per la sepoltura. «Fatevi compagnia – ha detto don Roberto alle donne e e agli uomini riuniti nella Sala del Commiato – così come i vostri piccoli vi faranno compagnia dal cielo».
La sepoltura dei bambini morti per aborto è possibile nella nostra regione da qualche anno, da quando la Regione Lombardia ha stabilito che i bimbi "mai nati" debbano avere "degna sepoltura" e non essere considerati rifiuti organici. Ogni Comune, per disposizione della Regione, ha quindi dovuto organizzarsi in tal senso. Uno spazio analogo era già stato aperto nel 2000 a Busto Arsizio.
Varese da tempo faceva riferimento al crematorio di Giubiano e le ceneri venivano conservate in un cinerario comune. Ora Don Roberto, parroco dell’ospedale, e l’Associazione della mamme hanno chiesto che venga dedicato uno spazio apposito al cimitero. Sarà quindi nel cimitero di Giubiano, ma nel frattempo il comune sta allestendo un crematorio solo per bambini al cimitero di Belforte.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.