La Cimberio chiede strada al “vecchio amico” Recalcati

Domenica 9 (18,15) la capolista Varese attende al PalaWhirlpool la Sutor Montegranaro, diretta dall'ex tecnico biancorosso. Vitucci: "Sappiamo di dover vincere"

C’è un avversario tutto speciale sulla strada della Cimberio capolista; domenica 9 dicembre alle 18,15 Masnago tornerà a tributare un lungo applauso a Charlie Recalcati (foto a lato) che arriverà al PalaWhirlpool alla guida della Sutor Montegranaro. La squadra marchigiana che gli ha dato una nuova chance di tornare in panchina e cui l’ex ct azzurro vuole dare in cambio una salvezza non semplice.
Un ritorno da standing ovation per l’allenatore che nei due passaggi in biancorosso ha portato uno scudetto, un terzo posto e – in tempi recentissimi – due qualificazioni ai playoff forse non esaltanti ma decisamente utili per puntellare una società nuova e alla ricerca di visibilità anche sul parquet. Dopo l’applauso però, tutta Varese starà accanto alla sua Cimberio capolista, pronta a riprendere l’abitudine alla vittoria dopo la caduta in volata a Roma. Una sconfitta che andrà subito dimenticata: Sassari non molla di un centimetro, Siena è in crescita continua, Cantù ha perso un colpo ma battuto il Real in Coppa e quindi la risposta biancorossa è attesa e dev’essere convinta.

OBBLIGATI A VINCERE – Coach Vitucci è conscio della necessità di tornare al successo e non fa nulla per nasconderlo: «Abbiamo voglia di riscatto dopo la sconfitta di Roma, anche perché giochiamo in casa e siamo chiamati a una reazione importante. Tra virgolette siamo obbligati a vincere, e credo che questo ci faccia anche bene dal punto di vista mentale; però guai a sottovalutare Montegranaro. La Sutor ha sistemato la sua rosa con l’aggiunta di Amoroso (uscito dopo poche giornate dal contratto con Pesaro ndr) e la conferma di Freimanis, inoltre arriva ringalluzzita da una vittoria e ha un buon mix tra giocatori Usa e italiani».
E poi c’è Recalcati: «Io di Charlie ho un grande rispetto – spiega Vitucci – ed è vero che in quello che stiamo facendo un questa stagione c’è la sua impronta. Certo, gli uomini sono cambiati, ma come si suol dire “l’evoluzione della specie” porta anche la sua firma».
Tornando sul match Vitucci insiste: «Di sicuro la squadra ha voglia di prendersi una rivincita perché perdere dà sempre fastidio, anche se per fortuna ci manca l’abitudine a ciò. In settimana i ragazzi hanno lavorato bene ma devo dire che anche a Roma ho sempre visto il giusto atteggiamento. Insomma, una sconfitta è 

come prendere male un dosso mentre si percorre una strada: l’importante è non rompere la marmitta».

ROMA AMARA – Vitucci torna anche brevemente sulla partita di Roma, dopo averne rivisto i filmati, che tra l’altro lo hanno fatto arrabbiare. «Quando si visionano le partite si vede sempre qualcosa che in campo sfugge: questa volta ci siamo accorti di un paio di sanzioni che non sono state date all’Acea. Nella prima azione per esempio Dunston ha subìto un colpo violento e gratuito da Lawal che ha un po’ inciso sul resto dell’incontro. Detto che Roma nella circostanza ha giocato bene e meritato di vincere, mi chiedo perché in sede di direttive si parla sempre di tutelare il gioco pulito e poi, regolarmente, chi lo attua viene penalizzato».

NIENTE CERELLA – In settimana la bella notizia ha riguardato Bruno Cerella il quale, dopo aver lavorato per qualche giorno con l’under 19, ha cominciato ad allenarsi stabilmente con i compagni della prima squadra. Troppo poco però per vederlo in campo contro la Sutor: «Tra una settimana – spiega Vitucci – ci sarà una pausa per l’All Star Game – quindi Cerella potrà crescere ulteriormente di condizione. Inutile rischiarlo ora, sarà convocato con tutta probabilità per la partita contro Milano».

Cimberio Varese – Sutor Montegranaro

Varese: 5 Sakota, 6 Banks, 7 Rush, 8 Talts, 9 De Nicolao, 10 Green, 13 Ambrosini, 14 Balanzoni, 16 Bertoglio, 25 Ere, 33 Polonara, 42 Dunston. All. Vitucci.
Montegranaro: 4 Steel, 5 D. Cinciarini, 6 Panzini, 7 Perini, 9 T. Slay, 11 Freimans, 12 Campani, 13 Di Bella, 14 Mazzola, 15 Johnson, 23 Burns, 31 Amoroso. All. Recalcati.
Arbitri: Taurino, Aronne, Duranti.

Serie AProgramma e classifica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.