La Coppa Italia maschile resta a Trento

Al Mediolanum Forum di Assago l'Itas vendica la sconfitta in finale scudetto con Macerata, imponendosi per 3-1. Sperimentata la nuova tecnologia Video Check, la "moviola in campo" del volley

Trento riconquista il Mediolanum Forum e si riprende la Coppa Italia di pallavolo maschile: è il secondo successo consecutivo per la squadra di Stoytchev, che in finale ha la meglio su Macerata per 3-1 (25-17, 25-16, 21-25, 25-23). Proprio l’impianto di Assago, in aprile, era stato teatro del tesissimo V-Day, la finale scudetto tra le due grandi rivali, vinta da Macerata per 3-2 in rimonta: a tratti l’Itas Diatec rivive l’incubo di quella giornata, perché dopo aver dominato i primi due set Juantorena e compagni si fanno sorprendere dalle mosse di Macerata e rischiano grosso nel quarto, chiudendo solo grazie a una fortunosa deviazione del nastro sul servizio di Kaziyski (in precedenza Stokr aveva dovuto lasciare il campo per infortunio). Benissimo il regista Raphael, premiato come MVP a fine partita, nonostante una ricezione più che ballerina; fondamentale anche il servizio di Birarelli (5 ace). La Lube, disastrosa nei primi due set, è trasformata dall’ingresso di Kooy e dallo spostamento nel ruolo di opposto di uno scatenato Zaytsev: per lui 25 punti con il 59% in attacco e 5 ace. Alla fine si rivela però decisiva l’incapacità dei marchigiani di contrastare l’attacco avversario: solo 2 muri in tutto l’ncontro.

In semifinale Trento aveva letteralmente asfaltato una Vibo Valentia fuori fase con un netto 3-0 (25-18, 25-13, 25-15), mentre Macerata aveva impiegato due set per prendere le misure a muro contro Modena, finendo poi per imporsi 3-1 (22-25, 25-23, 25-19, 25-19) con ben 18 punti nel fondamentale. Alle partite del sabato hanno assistito anche i quattro bravi e fortunati lettori di VareseNews che hanno vinto il nostro concorso per aggiudicarsi altrettanti biglietti gratuiti di gradinata.
Il ghiotto antipasto della finalissima è stata la gara decisiva della Del Monte Coppa Italia di serie A2, vinta a sorpresa dalla Sidigas Atripalda, che ha battuto per 3-1 la Gherardi SVI Città di Castello (25-23, 28-26, 17-25, 25-23): prima di questa partita gli umbri avevano totalizzato 13 vittorie su 13 in stagione. Il punto decisivo è stato siglato da Roberto "Virus" Cazzaniga, a lungo idolo della tifoseria di Milano.

Le finali di Assago sono state anche l’occasione per sperimentare la nuova tecnologia Video Check, approvata dal Consiglio Federale della FIPAV proprio nei giorni precedenti l’evento. Si tratta di una vera e propria "moviola in campo" a cui i capitani delle due squadre possono ricorrere per due volte a set in caso di palla dubbia (dentro o fuori dalle linee); l’azione incriminata viene quindi rivista a video per confermare o invertire la decisione arbitrale. In caso di verdetto favorevole, la squadra che aveva richiesto l’intervento avrà un altro Video Check a disposizione. Per la cronaca, nei primi due giorni di utilizzo, la nuova tecnologia (che prevede anche la scomparsa dei giudici di linea) è stata chiamata in causa 13 volte e in 9 occasioni ha dato ragione alla coppia arbitrale. Innovazione promossa anche dal coach della nazionale, Mauro Berruto, che l’ha etichettata come "migliore in campo" delle finali.

Del Monte Coppa Italia serie A1 – Semifinali
Itas Diatec Trentino-Tonno Callipo Vibo Valentia 3-0 (25-18, 25-13, 25-15)
Cucine Lube Banca Marche Macerata-Casa Modena 3-1 (22-25, 25-23, 25-19, 25-19)
Finale
Itas Diatec Trentino-Cucine Lube Banca Marche Macerata 3-1 (25-17, 25-16, 21-25, 25-23)

Del Monte Coppa Italia Serie A2 – Finale
Gherardi SVI Città di Castello-Sidigas Atripalda 1-3 (23-25, 26-28, 25-17, 23-25)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.