Lavoro domenicale, nuovo sì alla norma “Salva FoxTown”

Dopo il Governo anche la Camera alta del Parlamento svizzero accetta la mozione che chiede più flessibilità alla legge federale che vieta il lavoro di domenica

Nuovo via libera per la norma "salva Fox Town". Questa mattina la Camera dei cantoni, la camera alta del Parlamento svizzero, ha accettato per 24 voti a 11 la mozione del consigliere ticinese Fabio Abate. Nel provvedimento si richiede più flessibilità alla legge federale che vieta il lavoro domenicale concedendo delle deroghe per rispondere alle necessità del settore turistico. Questo permetterebbe a centri commerciali come il Fox Town di Mendrisio ma anche il Centro Ovale di Chiasso di rimanere aperti anche durante il week end. La mozione di Abate era già stata accolta anche dal Governo Svizzero, spetterà ora al Consiglio Nazionale, l’altra componente del Parlamento, l’ultima parola sulla questione.

La vicenda:
Fox Town alcuni mesi fa aveva minacciato di abbassare le saracinesche, lasciando a casa circa cinquecento dipendenti, qualora il Cantone avesse imposto le chiusure domenicali. Una decisione che era nell’aria dopo che il Dipartimento delle finanze e dell’economia cantonale, aveva ricevuto la richiesta di apertura nel week end da parte di un altro centro commerciale, il Centro Ovale di Chiasso. A differenza di Fox Town però il concorrente non aveva ottenuto il consenso dei sindacati e per il Dipartimento l’accordo tra le parti sociali era l’unica condizione che fino a quel momento aveva permesso la deroga alla legge federale che vieta di principio il lavoro domenicale (a differenza delle norme cantonali che invece lo ammettono, a determinate condizioni, l’apertura dei negozi nel fine settimana). 

Leggi anche – Fox Town aperto nel week end? "Non è reato"

Fox Town, 500 posti a rischio senza lo shopping domenicale

Fox Town chiuso di domenica. In Ticino scoppia la polemica



di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.