Le ruspe “mangiano” la vecchia università

Proseguono i lavori di abbattimento del padiglione alle spalle del collegio Sant'Ambrogio. I residenti: «Invasi dalla polvere»

Continuano in via Ravasi a Varese, i lavori di demolizione degli edifici alle spalle dell’ex collegio Sant’Ambrogio dove, fino a pochi anni fa, aveva sede l’università dell’Insubria. Il cantiere ha preso il via all’inizio di ottobre di quest’anno e proseguirà fino al completo abbattimento delle strutture del cosidetto "padiglione B"

Galleria fotografica

Via Ravasi, le ruspe abbattono la vecchia università 4 di 10

Lo stato dei lavori oggi: nella foto l’edificio prima e dopo

La demolizione interessa una vasta area del centro della città, a poca distanza da case e negozi. E con l’intensificarsi degli interventi aumentano anche i disagi: alcuni residenti della zona ci hanno contattato per segnalare i problemi riscontrati ogni volta che le ruspe entrano in funzione. Come Emilio, un lettore che scrive: "Purtroppo è tutto il giorno che siamo circondati da una polvere di cemento molto fastidiosa, che si sparge nel raggio di 50-100 metri, zona centro commerciale Le corti compreso. Occhi che bruciano, fastidio a inalare. Vorrei che qualcuno prenda atto di questo problema in quanto la demolizione procederà per parecchio tempo". 

L’opera proseguirà anche nei prossimi mesi. Il costo stimato dell’intervento è pari a 1.200.000 euro sostenuto attraverso l’utilizzo di fondi MIUR e fondi del Ministero dell’Università. 

Resterà intatto invece il "padiglione A", quello storico, che è stato quasi completamente ristrutturato e ospita gli uffici del personale tecnico e amministrativo e il rettorato. Resta ancora da definire invece ciò che sorgerà dopo, quando la demolizione sarà ultimata. La maggior parte delle attività dell’ateneo in questi anni è stata infatti trasferita nel polo di Bizzozero, dove si trova anche l’ultima opera edilizia dell’Insubria: il collegio Cattaneo. Spetterà ai nuovi vertici dell’ateneo la scelta tra il ritorno dell’università nel centro di Varese oppure lo sviluppo del quartiere universitario periferico.


Leggi anche – In via Ravasi arrivano le ruspe 

L’Insubria presenta al ministro il suo "gioiellino"

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 dicembre 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Via Ravasi, le ruspe abbattono la vecchia università 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.