Messa di Natale in stazione con gli scout Agesci

Come ogni anno il gruppo scout Agesci Varese 1 organizza, nella sera della vigilia, una messa in stazione delle Ferrovie dello Stato alle ore 22

Come ogni anno il gruppo scout Agesci Varese 1 organizza, nella sera della vigilia, una messa in stazione delle Ferrovie dello Stato alle ore 22. «Questa tradizione negli anni si è rafforzata, avvicinando sempre più persone e trattando tematiche sempre nuove; il luogo, insolito per una celebrazione, è ciò che gli conferisce un’atmosfera speciale e pienamente natalizia. La stazione infatti, per molte persone, è incontro, è "nel quotidiano", è normalità che per una notte si trasforma in qualcosa di molto lontano da ciò che solitamente è frenesia pura – spiegano gli organizzatori -. Quest’anno la tematica sarà "l’incontro" poiché abbiamo riscontrato negli anni come questo evento sia diventato importante per conoscere nuove realtà e per consolidare relazioni con le comunità della nostra città. La scelta di questo anno infatti è quella di proporre le letture in più lingue in modo da fare sentire più vivo lo spirito del Natale anche a chi è lontano da "casa". Fondamentali sono anche le cose concrete che grazie alle offerte che ogni anno riceviamo riusciamo a mettere in atto. Già l’anno scorso il ricavato fu diviso: una parte alle suore di via Luini e l’altra fu donata per una borsa di studio a un bambino della Tanzania attraverso l’associazione Nessuno Escluso. Quest’anno oltre a mantenere questi precedenti obiettivi abbiamo deciso di devolverne una parte per un progetto tra la Bosnia e i monti sopra Cannobio che comporterà un gemellaggio tra queste due realtà in alcune cose molto simili e in altre molto diverse. Il fine è quello di insegnare ai nostri amici bosniaci metodi innovativi sulla caseificazione e l’allevamento cercando così di iniziarne una diffusione in una zona che ancora sente gli echi della guerra e in cui le produzioni faticano a sbocciare». A celebrare sarà padre Tommaso Grigis dei Frati Capuccini di viale Borri.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.