Mirabelli (Pd): “Pgt in ritardo, chiediamo di tornare alle urne”

Il consigliere comunale del Pd commenta la decisione del consiglio regionale di non prorogare i termini per l’approvazione del Pgt: "Dettato dal grave ritardo accumulato dall’assessore Binelli e dalle divisioni interne al centrodestra"

Il consigliere comunale del Pd Fabrizio Mirabelli commenta la decisione del consiglio regionale di non prorogare i termini per l’approvazione del Pgt per i Comuni che ancora non lo hanno fatto: «Il consiglio regionale ha votato i provvedimenti sull’urbanistica senza inserire la proroga, tanto sperata dall’Assessore Binelli e dal sindaco Fontana, per i Comuni che non hanno ancora approvato il PGT. E ciò, visto che, in passato, c’erano già state due proroghe, era ampiamente prevedibile. Nei giorni scorsi, a Varese architetti, ingegneri, geometri e costruttori, hanno lanciato un pubblico appello affinché la Regione commissariasse gli enti locali inadempienti. Un fatto mai successo in precedenza. Dettato dal grave ritardo accumulato dall’assessore Binelli e dalle divisioni interne al centrodestra che, ancora oggi, non ha una visione condivisa di città. La risposta sprezzante dell’assessore Binelli, il quale, in pratica, è giunto ad accusare architetti, ingegneri, geometri e costruttori di non avere mai partecipato e fatto proposte alle riunioni, da noi, a suo tempo, definite “semiclandestine”, sul PGT, testimonia l’incapacità dell’attuale Amministrazione di assumersi le proprie responsabilità. Ora, come avevamo previsto, purtroppo inascoltati, inizia un periodo di estrema difficoltà per la concessione delle licenze edilizie e per l’approvazione di nuovi progetti. L’incapacità della giunta Fontana, da noi più volte denunciata, sarà pagata dalle famiglie e dalle imprese varesine. Per questo, visto che l’amministrazione non è riuscita ad approvare il provvedimento più importante dell’intero mandato amministrativo, rinnoviamo la richiesta di potere tornare al più presto al voto».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.