NAsce Suri, il social network per le aziende

L’ idea è stata sviluppata dai laboratori CETIC e Lab#ID dell'università Cattaneo e presentata agli Stati Generali del Centro Nord

Fare rete non solo per “sopravvivere” ma anche per migliorare, puntando sulla condivisione dei reciproci saperi e di uno strumento operativo condiviso.  Un sopporto concreto per superare i limiti delle dimensioni, aggredire nuovi mercati, elevare la qualità dei prodotti.  E’ da queste premesse che, grazie alla ormai consolidata sinergia tra due centri di competenza della LIUC – Università Cattaneo, da tempo impegnati a sostenere la collaborazione tra le imprese, CETIC (Centro di Ricerca LIUC sui Sistemi Informativi) e Lab#ID, è nato SURI, ovvero Strumento Unico per le Reti di Imprese, candidato al Barcamp Lombardia all’interno degli Stati Generali del Centro Nord – Un’idea programma per il paese”.

L’evento si è tenuto il primo dicembre presso l’Università degli Studi di Verona alla presenza del Presidente Mario Monti e di oltre 1.000 partecipanti provenienti da tredici regioni del centro – nord d’Italia. Un’iniziativa promossa da Italia Camp, associazione che ha ottenuto il riconoscimento da parte della Presidenza del Consiglio e si propone dare visibilità alle idee che nascono nelle università, basandosi essenzialmente su “una modalità innovativa di presentare idee innovative”.
Il progetto del CETIC è stato illustrato nel corso degli Stati Generali in virtù del piazzamento tra le dieci idee finaliste per la Lombardia, su oltre cento presentate.

“SURI – spiega il professor Aurelio Ravarini, Direttore del CETIC, che lo ha presentato nel corso dell’evento – riprende, ampliandole, esperienze progettuali precedenti. SURI si propone come strumento in grado di supportare la crescita competitiva delle imprese in rete sfruttando il potenziale inespresso della collaborazione tra imprese di un distretto, di una filiera o di un cluster. Si tratta – in pratica – di una piattaforma web sul modello dei social network, alla quale le aziende di una rete accedono per definire insieme nuovi mercati di sbocco, sviluppare congiuntamente nuovi prodotti, gestire in modo unificato acquisti e servizi.
In questo senso, l’esperienza maturata dal CETIC, in particolare sul progetto “Lombardy Energy 2012” (tuttora in corso), realizzato con Energy Cluster, è stata particolarmente significativa. Se in quel caso ci eravamo focalizzati sul settore dell’energia,con SURI proponiamo un prototipo di sistema flessibile e versatile, in funzione delle esigenze delle specifiche reti di imprese.

Grande attenzione, nell’ottica della condivisione tra le imprese in rete, è rivolta alla componente “social”: pensiamo infatti che la tecnologia debba essere sempre di più un facilitatore nelle relazioni tra gli imprenditori”.  Per il progetto del CETIC, Italia Camp ha espresso un giudizio estremamente positivo, soprattutto in relazione alla straordinaria necessità in Italia di una maggior consapevolezza sui temi della condivisione e di strumenti adeguati a perseguire questo obiettivo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.