Nevica, il sindaco chiude la scuola

Decisione "repentina" di Cristina Galimberti questa mattina alle 6.30. Emessa un'ordinanza, i genitori sono stati avvertiti con un sms

Buguggiate non è un comune in altura, ma la nevicata deve aver spaventato parecchio il sindaco Cristina Galimberti. Sveglia di buon mattino, verso le 5.30 dopo aver osservato i circa 10 centimetri caduti nella notte (come nel resto della provincia), ha contattato la persona che si occupa di pulire le strade e ha deciso di chiudere la scuola elementare e media don F. Pozzi diramando un’ordinanza urgente: «Ho gestito l’emergenza da sola – spiega il sindaco -, e credo di averlo fatto bene. Il bus del Comune non poteva raggiungere le zone alte del paese, c’era ghiaccio sulla strada e pericoli per la viabilità. Ho deciso in fretta, mandando un sms a tutti i genitori e agli insegnanti alle 6.50». Messaggio che però non tutti hanno visto per tempo: in molti infatti stamattina si sono trovati davanti ai cancelli chiusi della scuola senza sapere il perché e sono dovuti tornare a casa cercando soluzioni alternative per sistemare i propri figli in un giorno lavorativo e senza grossi disagi sulle strade della provincia.
Il sindaco Galimberti difende la sua scelta, anche se la scuola di Buguggiate è l’unica che risulta chiusa con un’ordinanza comunale in data odierna: «Sono pronta a scommettere che anche nelle altre scuole ci sono state assenze di massa a causa della nevicata. Mi spiace per le difficoltà create ai genitori, ma ho deciso in buona fede. Credo che se anche altri sindaci si fossero svegliati presto e avessero visto le strade innevate e capito il pericolo avrebbero deciso come me».
Sabato 15 dicembre è prevista la festa della scuola: salvo nuovi allerta meteo dovrebbe restare aperta e permettere a tutti di festeggiare il Natale. Sempre che il sindaco non si faccia “spaventare” nuovamente dalla coltre bianca.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.