Non c’è due senza tre: primarie del PD per i parlamentari

Sabato 29 e domenica 30 dicembre il Partito Democratico terrà le primarie dei parlamentari. Bersani: «Lanciamo a noi stessi questa nuova sfida».

Per il candidato premier, per l’aspirante presidente della Regione Lombardia e ora per i parlamentari. Si può dire che il PD ci ha preso gusto con le primarie o più "semplicemente" che fra crisi di governo e dimissioni le date si sono accavallate. In ogni caso i cittadini e le cittadine sono chiamate alle urne per le primarie per la terza volta in un mese.
Sabato 29 e domenica 30 dicembre
il Partito Democratico – questa volta da solo, non in coalizione – terrà le primarie dei parlamentari. Le regole sono state definite nel corso della direzione nazionali di lunedì a Roma. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito del PD dove campeggia già anche lo slogan: "Il segno che l’Italia cambia". «Sappiamo di chiedere uno sforzo eccezionale a militanti ed elettori ai limiti dell’impossibile – commenta il segretario nazionale Pier Luigi Bersani -. Ma vogliamo cambiare davvero la politica in Italia e quindi lanciamo a noi stessi questa nuova sfida».

Le primarie si svolgeranno in uno solo dei due giorni – o sabato 29 o domenica 30 dicembre – e sarà ogni regione a decidere. Potranno votare gli iscritti al Pd e tutti gli elettori che si sono registrati in occasione delle primarie nazionali del 25 novembre e ci sarà la doppia preferenza di genere.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.