Nuovo atto vandalico contro la sede di un partito. Tocca alla Lega

Rubata la bandiera del Carroccio e scritte ingiuriose sulle pareti. Il segretario Fagioli: “Sono azioni simboliche in una Saronno che è diventata antidemocratica”

A distanza di pochi giorni la sede della Lega Nord di Saronno ha subito due atti vandalici: prima scritte ingiuriose sui muri (che hanno riguardato anche la proprietà di fronte alla sede) e successivamente l’asportazione della bandiera del paritto. 
Nei giorni scorsi era già stata danneggiata la sede dei Socialisti saronnesi. (nella foto l’atto vandalico contro la sede della Lega avvenuto qualche anno fa)

«Sono azioni simboliche in una Saronno che è diventata antidemocratica, caotica e disordinata – commenta amaro Alessandro Fagioli, segretario della sezione cittadina del Carroccio -: violenze che danneggiano beni pubblici e privati e soprattutto minano la libertà di espressione politica. Negli ultimi mesi questi atti vandalici non hanno riguardato solo la Lega Nord, ma anche altri partiti e movimenti politici (socialisti e pdl). Il permissivismo ed il relativismo politico che hanno caratterizzato Saronno negli ultimi anni hanno portato ad un clima intimidatorio. Non è più accettabile, è ora di dire basta. Sporgeremo denuncia come già fatto per i precedenti episodi, ma faremo anche dell’altro. Diventa difficile pensare di poter lavorare in serenità per la prossima campagna elettorale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.