Otto anni fa “ha perso” l’aereo. Ora vive a Malpensa

L'anziana signora vive in aeroporto dal 2005 perché non può tornare alle Mauritius dove vive la sua famiglia. Intanto Livingston ha inaugurato il nuovo volo diretto per le isole

Vivere in aeroporto per 8 anni. Al confronto il Tom Hanks di The Terminal era un dilettante. La storia di Cesira Ton, per tutti Emilietta, è pazzesca. Una vicenda controversa, lo chiariamo subito, dove non si capisce bene quali siano i confini esatti della ragione e del torto. Una storia che però è alle porte di casa nostra e vogliamo ri-raccontare. Emilietta ha 73 anni e e da otto vive nell’aeroporto al piano terra, in zona arrivi (da marzo 2005 per l’esattezza).Vorrebbe tornare a Mauritius, ma non può. Una speranza in più per l’anziana arriva dal nuovo volo che da Malpensa porta diretto sulle isole Mauritius, presentato da Livingston: «Se avessi i soldi partirei subito, ma non posso», spiega Emilietta. La sua famiglia, i figli e il marito da cui è divorziata, vivono nel paese africano da una trentina di anni, da quando insieme a lei si sono trasferiti. Ad Emilietta però non è più permesso entrare: «E’ giusto che paghi perchè ho sbagliato io, se non avessi sbagliato non sarei qui, ma sarei con la mia famiglia. Però così è come se stessi scontando un ergastolo». Il governo mauritiano l’ha inserita nella "black list", ma lei non si arrende e preferisce vivere in aereporto perchè così si sente più vicina a quella che spera potrà essere un giorno la sua vera casa. Con i 620 euro di pensione mensili si compra da mangiare e riesce anche ad aiutare chi sta peggio di lei. Il comune di Ferno le ha addirittura concesso la cittadinanza e chiunque lavori a Malpensa la conosce: «Ho tante persone che mi vogliono bene qui, mi fanno un sacco di regali», e ci mostra orgogliosa il suo ultimo dono ricevuto, una stella di Natale. «Qui mi sento a casa, mi lavo nei bagni ed il mio letto è quella panchina di marmo laggiù. Però anche se intorno a me ci sono milioni di persone, a volte mi sento molto sola ed ho un po’ paura. In quei momenti mi metto a scrivere, ed immagino la mia vita lontano da qui». Emilietta scrive poesie e favole, le chiediamo di mostrarcele ma ci risponde che sono private. «Mi piacerebbe tanto anche poter scrivere un libro e raccontare la mia storia». Su di lei hanno già girato un film documentario, "Il Castello", diretto dai registi milanesi Massimo Danolfi e Martina Parenti e presentato nel marzo scorso. Tutti ricorderanno il film di Steven Spielberg "The Terminal", con Tom Hanks nei panni del passeggero costretto a vivere per mesi in un aeroporto. Ma la storia di Emilietta è reale, e reali sono le sue lacrime mentre parla. «Rivoglio la mia libertà come turista, questo è il motivo per cui mi trovo qui e per cui lotto. Mi mancano tanto i miei figli e soprattutto adesso che uno dei due non sta bene vorrei tanto essere lì con loro».

Galleria fotografica

Emilietta vive a Malpensa da 8 anni 4 di 10
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 dicembre 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Emilietta vive a Malpensa da 8 anni 4 di 10

Video

Otto anni fa “ha perso” l’aereo. Ora vive a Malpensa 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.