Polizia Locale al lavoro, denunciato un topo d’appartamenti

Un 22enne rumeno girava con una Bmw con targa bulgara ed esibiva una patente turca. Nel cofano numerosi arnesi da scasso

Venerdì 28 dicembre alle ore 13 nel corso dell’attività di controllo nelle periferie, la pattuglia della Polizia Locale, è stata insospettita da un’autovettura BMW con targa bulgara in circolazione, non facente parte di quelle conosciute e sotto strettissima osservazione. Al fine di effettuare un accurato controllo veniva immediatamente fermato il conducente, tale B.F. di anni 22 di nazionalità rumena. Lo stesso esibiva una patente di guida turca e una carta d’identità turca. Grazie ad un primo esame visivo da parte degli Agenti, emergevano elementi tali da far ritenere che i documenti non fossero autentici.

Gli stessi venivano immediatamente posti in sequestro e portati per gli accertamenti presso l’ufficio falsi documentali della Polizia di stato a Malpensa da cui si constatava l’effettiva falsità. Nello stesso tempo veniva operata una perquisizione del veicolo a bordo del quale venivano trovati attrezzi idonei allo scasso, il tutto è stato immediatamente posto sotto sequestro. La persona di cui trattasi è stata denunciata in stato di libertà per guida senza patente, possesso di documenti falsi e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. L’auto è stata sottoposta a fermo amministrativo. Inoltre verrà inoltrata alla Prefettura di Milano una richiesta di allontanamento dal territorio nazionale per motivi di pubblica sicurezza.

Ulteriori accertamenti sulla persona hanno fatto emergere che il giovane risulta gravato da numerosi precedenti per delitti contro il patrimonio; attualmente è sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma presso i Carabinieri di Parabiago, disposta dalla Procura della Repubblica di Busto Arsizio. Anche in questi giorni di festa il personale della Polizia Locale pone la massima attenzione a quelle situazioni che possono turbare la sicurezza. I servizi di controllo che vengono svolti nei quartieri, specialmente quelli periferici, sono finalizzati anche al controllo dei veicoli e delle persone sospette.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.