Primarie centrosinistra, è scontro sulle regole

Si apriranno domani mattina i seggi per il secondo turno delle primarie e si profila già il caos. Bersani e Renzi si scontrano sulle regole della consultazione, con 130mila cittadini in attesa di capire se potranno votare o meno. E in provincia gli elettori in attesa sono oltre 1.200

E’ iniziato il conto alla rovescia per il ballottaggio delle primarie del centrosinistra. Tra meno di 24 ore apriranno i seggi in tutta Italia che nella notte tra domenica e lunedì incoroneranno Matteo Renzi o Pierluigi Bersani come candidato premier della coalizione. Sul “chi” potrà fare questa scelta, però, ancora nulla è chiaro. Il comitato di Bersani comunica che solo chi ha votato al primo turno (o comunque si è registrato) potrà partecipare alla consultazione mentre ieri sera lo staff del sindaco di Firenze ha inviato una mail a 128.733 cittadini invitandoli ad andare a votare. Si tratta degli elettori che giovedì e venerdì hanno inviato la propria richiesta attraverso il sito domenicavoto.it per registrarsi alla consultazione. "Per paura, e solo per paura, alcuni coordinamenti provinciali vogliono bloccare le iscrizioni -scrive lo staff di Renzi- ma è un suo diritto partecipare al ballottaggio. La invitiamo quindi a recarsi al seggio con l’email stampata e chiedere di votare".

 Il nodo della vicenda sta tutto qui. Potranno questi elettori votare? Renzi, forte dell’intervista del presidente del collegio dei garanti Luigi Berlinguer sostiene di sì mentre Bersani, regolamento alla mano, dice di no.
Si rischia dunque il caos domani in tutti i seggi d’Italia e anche a Varese. Sono infatti 1232 i cittadini della Provincia di Varese che hanno chiesto di registrarsi attraverso il portale domenicavoto.it (che era solo una delle possibili modalità di registrazione). In teoria, solo dopo una risposta positiva da parte del Comitato Provinciale -che ha il compito di valutare la richiesta e la relativa giustificazione- sarebbe possibile recarsi ai seggi, ma in questa giornata di vigilia tutto può ancora cambiare.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.