Pro Patria, attenta ai cartellini gialli

I tigrotti lavorano per la gara di domenica 16 dicembre a Monza; ben cinque i diffidati di Firicano. I brianzoli hanno altri problemi, legati a una situazione societaria molto difficile

Dopo lo 0-0 contro il Bassano, la Pro Patria prepara la prossima giornata di campionato, che vedrà i tigrotti impegnati al “Brianteo” domenica 16 dicembre contro il Monza in una partita che mette di fronte due squadre dal blasone ben superiore alla Seconda Divisione. 

Non ci sono problemi di formazione per mister Aldo Firicano, che avrà a disposizione tutti gli uomini in rosa. Dovranno prestare particolare attenzione, invece, i cinque giocatori biancoblu in diffida: Nossa, Polverini, Bonfanti, Calzi e Vignali sono ad un solo cartellino giallo dalla squalifica. Per il resto l’allenatore della Pro dovrebbe confermare l’undici schierato nelle ultime uscite, con Sala in porta, Bonfanti, Nossa, Polverini e Pantano sulla linea difensiva. L’unico ballottaggio riaguarderà il centrocampo con Vignali e Viviani che si giocano la maglia al fianco di Calzi e Bruccini, mentre in attacco Giannone agirà alle spalle di Serafini e Cozzolino (nella foto). Proprio la punta campana sembra essere vicino al rinnovo di contratto con la società di via Ca’ Bianca, che prolungherebbe l’accordo con il bomber per altre due stagioni.
 
Il Monza sulla carta è una formazione di tutto rispetto che punta ai playoff nonostante i quattro punti di penalizzazione inflitti ad inizio stagione per problemi societari. L’uomo di maggior talento tra i brianzoli è Andrea Gasbarroni (nella foto), centrocampista offensivo ex Varese e Torino, che fortunatamente per la Pro non sarà in campo perché squalificato dopo il cartellino rosso rimediato nell’ultima giornata. Sulla panchina biancorossa c’è Antonino Asta, ex bandiera del Torino e uno dei nomi accostati alla Pro Patria questa estate. Il Monza, nonostante le prestazione tutto sommato positive sul campo, continua a non passare un buon momento a livello societario, con l’ultimo acquirente rimasto in lizza per la società, Filippo Colonna, che ha abbandonato la trattativa per la seconda volta. Colonna sta aspettando che i vecchi proprietari del club, tra cui il calciatore olandese Clarence Seedorf ora al Botafogo, saldino l’ultimo debito societario, ma il conto per ora rimane in rosso e il Monza resta a un passo dal fallimento. Una situazione già vista troppe volte in Lega Pro, che ha riguardato anche i Tigrotti negli ultimi anni e che vorremmo non vedere più, soprattutto quando in palio c’è la vita di società gloriose che hanno fatto la storia del calcio italiano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.