Reguzzoni: “Pensiamo ad abbassare le tasse non solo alle alleanze”

Il parlamentare leghista rievoca nel suo intervento il caso del "Tea Party" di Boston, il 16 settembre del 1773

“Il 16 dicembre del 1773 i patrioti americani buttarono nelle acque di Boston i carichi delle navi di tè per protestare contro l’eccessiva tassazione di re Giorgio. Anche da noi è giunto il momento di passare dalla parole ai fatti”.
A dichiararlo è il deputato della Lega Nord, Marco Reguzzoni, ricordando l’anniversario di ieri.
“Spero pertanto che al Consiglio federale di oggi, oltre che di alleanze e di poltrone, si parli anche di programmi e si lancino idee per arrivare all’equazione simbolo dei Tea Party di Boston: meno tasse uguale più libertà. Diversamente il rischio è che sembri solo l’ennesima questione di poltrone. Abbiamo bisogno oggi di un atto di coraggio contro le tasse e lo Stato oppressivo, d’altronde, anche da noi, il ‘re’ si chiama Giorgio…”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.