Rissa al Twiggy, locale chiuso fino a dopo Capodanno

Lo ha deciso il Questore di Varese dopo una violenta lite tra tre persone nella serata di lunedì 17 dicembre. I gestori: “Mai successo in tre anni e mezzo di gestione. Paghiamo per colpe non nostre”

Una lite fra tre persone, gli insulti, le botte. È successo al Twiggy Cafè di via de Cristoforis a Varese, uno dei locali più frequentati della città, fra i pochi a proporre musica dal vivo e serate di vario genere. La rissa è scoppiata lunedì 17 dicembre intorno alle 21.30: i tre uomini, tutti residenti nell’hinterland varesino, di 36, 37 e 38 anni, sono venuti alle mani per via di un apprezzamento di troppo nei confronti di una ragazza, scintilla amplificata dall’abuso di alcool dei tre. Gli agenti della polizia di Stato, avvertiti da un membro dello staff del locale, sono arrivati sul posto e hanno trovato il trentaseienne con la maglietta intrisa di sangue, il volto tumefatto e senza i due incisivi centrali superiori, mentre gli altri due avevano varie macchie di sangue su corpo e mani. La rissa, stando alla ricostruzione, è cominciata all’interno del locale per poi proseguire all’esterno: per terra, gli agenti della polizia hanno riferito di aver trovato varie macchie di sangue sia dentro che fuori. Al termine degli accertamenti i tre protagonisti della lite sono stati denunciati per rissa e sanzionati per ubriachezza.

Ben più pesanti le conseguenze per i gestori del locale, chiuso per 15 giorni in seguito alla decisione del Questore di Varese Danilo Gagliardi, che “valutati i fatti anche sotto il profilo dell’ordine pubblico e della sicurezza dei cittadini, ha deciso di adottare il provvedimento della sospensione della licenza prevista dall’art. 100 del T.U.L.P.S.”. La serranda del “Twiggy Cafè” resterà chiusa dunque fin dopo la notte dell’ultimo dell’anno. Sconsolati i gestori del locale Francesco Brezzi e Nicola Oldrini: «In 3 anni e mezzo abbondanti non è mai successo nulla, la polizia non è mai venuta per questioni del genere – spiegano -. È stato un membro dello staff del locale a chiamare le forze dell’ordine, noi non potevamo farci nulla, non abbiamo responsabilità di nessun tipo. Subiamo un danno economico rilevante, saltano tante serate, concerti, feste private, senza dimenticare l’ultimo dell’anno. Ci rimettiamo noi e tanta gente coinvolta negli eventi, per un episodio isolato che non potevamo evitare nè prevedere. Faremo ricorso».

Sulla pagina Facebook del locale subito si è scatenato il tam tam della notizia, con l’ovvia delusione di chi era coinvolto negli eventi da qui a Capodanno. Il primo appuntamento a saltare è la Fabbrica dei regali del Twiggy, organizzato per questa sera (martedì 18 dicembre): gli agenti che hanno notificato il provvedimento hanno infatti abbassato la serranda già nel tardo pomeriggio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.