Ritardi e cancellazioni, il disagio è “puntuale”

Il mercoledì nero previsto da Trenord è arrivato. Anche questa mattina i pendolari si sono sfogati sui social network, ormai quasi rassegnati. Cancellati molti treni sulla tratta Varese-Milano e Laveno-Milano

 Se non ci fossero i social network bisognerebbe inventarli. Se la prendono con ironia i pendolari, perché non assecondarli. Terzo giorno consecutivo di disagi e per disagi s’intendono guai seri: treni ancora soppressi e ritardi di parecchi minuti. Trenord, dopo la giornata infernale di ieri e dell’altro ieri, lo aveva annunciato che oggi i disagi sarebbero proseguiti, e "puntualmente" è accaduto.
Facebook e Twitter restano i canali di comunicazione privilegiati. E’ attraverso i social che i pendolari si scambiano informazioni, si sfogano e scattano foto a testimonianza delle sofferenze patite.
Molti i treno soppressi già intorno alle 6.30: Varese-Milano, Laveno-Milano. 
Varese-Milano, "Il treno è in ritardo – scrive Paola su Facebook – contiene le persone dei treni precedenti soppressi. Siamo bloccati da 20 min a Gerenzano perché nessuno riesce piu a salire". Qualcuno parla di risse sui vagoni stracolmi. Chi ha fatto l’abbonamento settimanale sta pensando di chiedere un rimborso o i danni.
Insomma, anche questa mattina la situazione è a dir poco incandescente. E ieri sera Raffaele Cattaneo, ha preso le difese di Trenord con un tweet: "I disagi sui treni vanno risolti al piû presto. Ma attaccare #trenord è colpire ciò che ha permesso in #Lombardia un servizio migliore". 
A Gallarate i treni diretti a Varese hanno tutti ritardi anche di 90 minuti i diretti intorno ai 25 minuti. I convogli diretti a Domodossola hanno ritardi di 20 o 50 minuti. Soppresso solo il treno diretto a Porta Garibaldi.

Galleria fotografica

Treni affollati e ritardi 3 di 3



di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 dicembre 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Treni affollati e ritardi 3 di 3

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.