Robur, dall’impresa al naufragio. Legnano in fuga

La Abc dopo aver travolto Mortara crolla sul campo dell'ultima in classifica: la Royal batte l'Urania e scappa a +4 sulle inseguitrici tra le quali c'è anche la Sangiorgese

Bakery Piacenza – Abc Varese 73-58 – Come può una squadra travolgere la capolista tenendola a meno di 40 punti e, sette giorni dopo, farsi demolire dal fanalino di coda perdendo così l’occasione di restare al secondo posto solitario? Citofonare Robur per una risposta: i gialloblu cadono fragorosamente a Piacenza con un parziale nel terzo quarto di 27-6 a chiudere in netto anticipo i conti (60-34 al 30′). Difficile in questo caso appellarsi all’assenza di Tino Rovera, visto che dall’altra parte mancava Furlanetto: semplicemente la squadra di Piazza ha passato una serata horror che ha rivitalizzato una Bakery alla seconda vittoria stagionale. Tre in doppia cifra per l’Abc con Matteucci (12) anche preservato nell’inutile finale, in vista dei prossimi impegni. Per i padroni di casa dominio di Paleari, 20 punti e 14 rimbalzi. Una sconfitta, quella di Piacenza, che non cambia il giudizio largamente positivo sulla Robur di questa prima metà di campionato ma che fa perdere un colpo, speriamo non decisivo, sulle speranze di qualificazione alla Final Four di Coppa Italia.
Varese: Realini 5, Santambrogio 10, Matteucci 12, Mariani 7, Lombardi 3, F. Rovera 10, Lenotti 3, Tacchini 8, Somaschini, M. Rovera ne. All. Piazza.

Urania Milano – Royal Legnano 69-81 – La valanga Legnano non si ferma neppure a Milano e per gli uomini del presidentissimo Tajana questa volta è festa doppia. Le sconfitte di Varese e Marostica consentono infatti alla squadra di Crotti di guadagnare un importante +4 in classifica sulle dirette avversarie (un poker: si sono aggiunte anche Tortona e San Giorgio). La partita viene indirizzata nel terzo periodo quando gli Knights schiacciano sull’acceleratore in attacco trascinati da Dri (21 con 8/11 – nella foto) e nel contempono alzano l’intensità difensiva che blocca la squadra affidata, da questo turno, a coach Ghizzinardi. Ottima anche la prova di Masper (18+12) mentre Sacco, impreciso al tiro, ha guidato con lucidità in regia. Tra i milanesi non è bastata la gran prova dell’ex Sangiorgese Torgano, 20 punti.
Legnano: Sacco 9, Maiocco 3, Dri 21, Masper 18, Rambaldi 6, Cotani 10, Corno 4, Arui 6, Scomparin 4, Re ne. All. Crotti.

Ltc Sangiorgese – Basket Lecco 82-79 - Ci vogliono 40′ equilibrati e forse meno facili del previsto, ma alla fine la Sangiorgese batte anche Lecco e, come accennato sopra, entra nel quartetto di squadre al secondo posto in classifica, ennesima magata di Albanesi e dei suoi ragazzi. Per superare i lariani serve un ottimo Sebastiano Bianchi, ventenne piemontese passato anche dalle giovanili della Pallacanestro Varese: 22 punti decisivi al pari dei 7 di Benzoni nel finale e dei liberi conclusivi di Zanelli. Lecco ha lottato fino all’ultimo minuto con il solito Angiolini (23) e il dominio sotto i tabelloni dove Priuli (14+8) è rimasto troppo solo in casa bluarancio. L’ultimo quarto lancia in resta dei Draghi però non ha lasciato scampo alla squadra di Garetto.
Sangiorgese: Priuli 14, Bianchi 22, Valesin 7, Zanelli 14, Benzoni 7, Gurioli 5, Amato 16, Saini, Grampa, Villa ne. All. Albanesi.

DNBRisultati e classifica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.