Saronno punita dall’ex Bertini

Biancoblu in crescita ma la capolista, con il regista milanese in campo, si impone al PalaDozio. Sumirago perde lo scontro diretto, un Gallarate da applausi conquista un punto a Cantù

La vendetta dell’ex punisce Saronno: passa al PalaDozio la capolista Parella Torino, con Vittorio Bertini (tecnico degli amaretti nella scorsa stagione) richiamato in palleggio per tamponare l’assenza di Perfetto. Ancora segnali di crescita, comunque, per gli “amaretti”, che dopo un primo set negativo fanno faticare la prima della classe per quattro set. In serie C, passo falso di Sumirago nello scontro diretto con Concorezzo, ma l’Eas Viar Valvole rimane tra le prime quattro; la stacca la Pro Patria Busto, vittoriosa a Garbagnate. Perdono al tie break Laveno e Gallarate, per quest’ultima è quasi un’impresa sul campo della lanciatissima Cantù.
La prossima settimana campionati sospesi per l’assemblea nazionale che eleggerà il nuovo consiglio direttivo della FIPAV; si torna in campo il 15 e 16 dicembre.

Pallavolo Saronno-Tuninetti Parella Torino 1-3 (17-25, 23-25, 25-23, 23-25) – Saronno che si presenta incerottato alla sfida con i numeri uno del campionato: mancano Tascone e Roncoroni, acciacchi vari per Giacomelli, Chiofalo e Monni, che non si è allenato in settimana. In avvio, comunque, i biancoblu non sembrano risentirne: equilibrio iniziale (3-3, 7-8) e al primo tentativo di fuga di Parella sul 9-11 risponde Ballerio per il 14-12. Qui, però, i saronnesi si inceppano, subendo il controbreak del 14-16; Torino allora dilaga sul 16-20 e chiude con un nettissimo 17-25. Parella prova a scappare anche nel secondo set con la battuta di Castelli (3-7) e Saja getta nella mischia Sall per Monni; Ballerio risponde però con due ace e un servizio vincente per il 10-10. I padroni di casa provano anche a portarsi avanti (13-11) ma vengono raggiunti sul 15-15. Ancora un break ospite per il 19-22, tampona Buratti a muro per il 23-23 ma gli ultimi due punti sono torinesi con Santià.
Saronno ricomincia come se niente fosse e trova addirittura il 5-1 in avvio di terzo set, venendo però subito ripreso. Si procede punto a punto (10-10, 11-13, 14-16); l’ingresso di Sall riporta i saronnesi in parità sul 18-18. Sul 23-23 un muro di Cecchini su Santià e un errore di Castelli riaprono l’incontro. Nel quarto set la squadra di casa deve sempre inseguire: dal 2-5 al 6-6 con Pizzolon, poi 10-13 e 11-16. Rientra di nuovo Sall per Monni e il servizio di Cecchini riporta sotto Saronno (16-18), che però continua a soffrire su Santià (18-22). Sempre la banda piemontese si procura tre match point, Ballerio annulla i primi due ma Cassina chiude sul 23-25.
“Ho l’amaro in bocca come dopo la gara con Sant’Anna – commenta Stefano Saja – perché ancora una volta abbiamo fatto fatica a gestire l’errore nei momenti importanti. Lavoreremo su questo aspetto, in cui dobbiamo certamente migliorare: abbiamo giocato alla pari con le big, ora sappiamo di poter affrontare chiunque senza timori”.
SARONNO: Pazzoni 1, Pizzolon 14, Cecchini 7, Buratti 9, Monni 9, Ballerio 12, Giacomelli (L), Sall 4, Sacco 1. N.e. Chiofalo, Tascone, Monti (L). All. Saja.

Girone A – Risultati e classifica

C MASCHILE – Manca sempre l’acuto all’Eas Viar Valvole Sumirago: nel combattuto scontro diretto con Concorezzo, i varesini restano in partita fino all’ultimo ma si arrendono con il punteggio di 1-3 (22-25, 18-25, 25-23, 20-25). Non cambia nulla in classifica, visti i successi delle prime tre, ma Sumirago deve fare attenzione al ritorno di Bresso: il calendario sembra avvantaggiare la squadra varesina, che giocherà in casa tutti i big match del girone di ritorno. Intanto si stacca la Pro Patria Busto-Lodetex, meritatamente terza in classifica dopo il successo sul campo di Garbagnate: netto lo 0-3 per la squadra bustocca (21-25, 18-25, 17-25) che solo nel primo set viene in qualche modo impensierita dai padroni di casa. Si risolvono invece al tie break le due sfide che coinvolgono le squadre varesine nel girone B: grandi emozioni a Cantù, dove la Pallavolo Gallarate va a un passo dalla clamorosa impresa sul campo di una delle favorite per la promozione. Avanti di due set in trasferta, la squadra di Noschese spegne i fari e dal terzo parziale in poi la partita è a senso unico: finisce 3-2 (22-25, 20-25, 25-15, 25-18, 15-7) ma il punto conquistato è comunque confortante in vista della seconda parte della stagione. Pasticcia invece la Scag Laveno, che rimonta per due volte sul campo di Lipomo ma non riesce a evitare il 3-2 conclusivo (25-21, 23-25, 25-23, 21-25, 15-12): un risultato pesante per la formazione di Peschechera, ora staccata di tre punti dalla stessa formazione comasca che occupa l’ultimo posto disponibile per qualificarsi ai playoff. Per non perdere ulteriore terreno Laveno dovrà fare gli straordinari nella prossima partita, sabato 15 dicembre in casa contro Cantù, mentre Gallarate nella stessa giornata ospiterà l’Olympia Buccinasco. Nel girone A, alla ripresa sono in programma Pro Patria-Bresso e Bovisio Masciago-Sumirago.

Girone A – Risultati e classifica
Girone B – Risultati e classifica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.