Sciopero Fiom, successo di partecipazione

Corteo numeroso e colorato quello che ha attraversato il capoluogo lombardo oggi. Adesioni tra l'80 e il 100% nelle principali fabbriche metalmeccaniche lombarde

Da Porta Venezia a piazza Duomo: questo il percorso tradizionale dei cortei sindacali milanesi scelto, anche oggi (mercoledì), dalla Fiom per la manifestazione che si è svolta nel capoluogo lombardo in occasione dello sciopero regionale di 8 ore “per la democrazia, il Contratto, il reddito, l’occupazione” (foto di repertorio). «L’imponente corteo ha mostrato la fotografia del successo dello sciopero nella più grande regione industriale del nostro Paese. Ecco alcune delle aziende in cui sono state rilevate le più alte percentuali di adesione all’iniziativa di lotta» – fanno sapere i sindacalisti in una nota. ecco di seguito le percentuali di partecipazione nelle maggiori fabbriche lombarde

Brescia: Stefàna Ospitaletto 100%, Alfa Acciai 90%, Beretta 75%.
Lecco: Lucchini 100%, Lanfranconi 95%, Itla 85%, Franci 80%.
Mantova: Comer 95%, Belleli e Bondioli & Pavesi 90%.
Varese: Garavaglia 100%, Whirlpool 95%.
Lodi: Marcegaglia 98%, Abb 90%.
Legano:Magneti Marelli 90%, Franco Tosi 80%.
Milano: Ansaldo Sistemi Industriali e Kone 85%, Alstom Power, Nacco e Ugitek 80%.
Bergamo: Somaschini di Trescore e Bianchi Vending di Zingonia 80%, Dalmine 70%.
Cremona: Ocrim (operai) 90%, Acciaieria Arvedi e Koch 80%.
Vallecamonica: Isa Passirano e Tassara 80%.
Brianza: Hydro Alluminio e Brucola 80%, Peg 70%.

Il comizio conclusivo è stato tenuto, a fine mattinata, da Maurizio Landini, Segretario generale della Fiom.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.